Connettiti con noi

Gli Ex

Italia, esordio ok a EURO 2020: ora sotto con la Svizzera

Pubblicato

su

Ottimo debutto a EURO 2020 per l’Italia del ct Mancini: gli azzurri si preparano al secondo match della fase a gironi contro lo Svizzera

Esordio vincente per l’Italia di Roberto Mancini a EURO 2020. Tra le mura amiche dello Stadio Olimpico, infatti, gli azzurri hanno avuto la meglio sulla Turchia di Calhanoglu con un netto 3 a 0, mostrando un gioco di qualità e soprattutto solidità tra i reparti. Sugli scudi Insigne, autore di un assist e un gol a giro dei suoi, con esecuzione magistrale, e Spinazzola, vero e proprio treno sulla fascia sinistra. Partita ostica nel primo tempo, combattuta e con una Turchia capace di ostacolare lo sviluppo del gioco, ma che ha avuto come crocevia l’autogol di Demiral, sfortunato a deviare di petto un cross di Berardi. 

Tra i migliori indubbiamente Jorginho, vero faro del centrocampo italiano e sempre più leader del gioco, che sta cavalcando il momento magico personale dopo la vittoria della Champions League con il Chelsea: l’ex Napoli sta alzando il suo livello di prestazioni, mostrando sempre più sicurezza nei suoi mezzi, e sta migliorando la capacità di riuscire a giostrare la manovra, dettando i tempi delle azioni in entrambe le fasi. Mancini si gode i suoi giocatori migliori, in attesa che a centrocampo faccia il suo rientro Verratti, attesissimo per andare a completare il reparto centrale insieme a Jorginho e Barella. Il centrocampista del PSG partirà ancora dalla panchina nella prossima sfida, pronto a entrare a gara in corso per mettere minuti nelle gambe.

Nella prossima partita, l’avversario della compagine azzurra sarà la Svizzera allenata da Petkovic: reduci dal deludente pareggio col Galles per 1-1 dopo le promesse di grande spettacolo e voglia di sorprendere, gli elvetici sono chiamati al riscatto e per farlo vedono nell’Italia la grande occasione. Affidati alla fantasia di Shaqiri, alla diga di centrocampo formata da Xhaka e Freuler, la formazione biancorossa dovrà però svegliarsi sotto porta, considerati i 4 tiri nello specchio sui 18 totali contro il Galles: motivo per cui, la chiave di gioco dell’Italia, per contrastarli, potrebbe essere sfruttare le ripartenze e colpire proprio sugli esterni per poi arrivare alla conclusione e bucare la difesa in velocità.

Partita che promette scintille, quindi, considerando che con una vittoria l’Italia ipotecherebbe la qualificazione, mentre la Svizzera, in caso di vittoria, sorpasserebbe proprio gli azzurri in vetta alla classifica.  Gli scenari possibili sono molti, ma gli esperti danno ancora una volta l’Italia favorita per la vittoria. Complice l’ottimo esordio contro la Turchia, l’Italia è data vincente nei pronostici calcio di Wincomparator, lasciando così poche speranze di rivalsa agli elvetici. Avranno ragione? Appuntamento a mercoledì sera all’Olimpico per scoprirlo.

Advertisement
Advertisement

News

Advertisement