Ferraris all’asta, Romei spiega: «Ecco cosa faremo»

romei sampdoria
© foto SampNews24

Asta per il Ferraris, Romei spiega la posizione della Sampdoria:«Secondo noi la cifra è eccessiva. Se non ci saranno offerte, ragioneremo»

Il 17 ottobre lo stadio “Luigi Ferraris” sarà ufficialmente all’asta. Il Comune di Genova, vista la perizia dell’Agenzia del Territorio, stabilirà il prezzo di base – già ribassato del 10% rispetto alla perizia stessa, come consentito dalla legge – a 16 milioni e 578.000 euro, una cifra ritenuta eccessivamente alta da Sampdoria e Genoa, che in tempi non sospetti hanno mostrato interesse per l’acquisto dell’impianto, ma a cifre molto inferiori. L’Avvocato e braccio destro di Massimo Ferrero, Antonio Romei, ha così spiegato la posizione del club blucerchiato in merito all’ormai imminente asta: «Secondo noi quell’importo è eccessivo, vedremo se qualcuno parteciperà all’asta oppure no. E se non ci saranno offerte, ragioneremo. Intanto – riporta Il Secolo XIX – un’attività di restyling dello stadio la stiamo già mettendo in atto».

Articolo precedente
caprari sampdoriaCaprari fa autocritica: «Non sono completo, devo migliorare»
Prossimo articolo
giampaolo sampdoriaGiampaolo incensa Tonelli: «Mai avuto un centrale così forte»