Ferrero ci ripensa: «Zenga? Un errore esonerarlo»

zenga ferrero
© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Ferrero torna a parlare di Zenga: l’esonero chiesto a furor di popolo si rivelò fallimentare. Ma in vista di Crotone-Sampdoria

La storia di Walter Zenga alla Sampdoria è nota: l’arrivo dopo l’addio di Mihajlovic, l’eliminazione nel preliminare di Europa League con la pesante sconfitta da parte del Vojvodina, il no a Cassano che incrinò alcuni rapporti, il pubblico contro e infine l’esonero. Con il senno di poi non ci fu scelta più sbagliata: Montella riuscì a fare peggio, a far rimpiangere l’ex portiere nerazzurro fino a rischiare di retrocedere in un’annata più che fallimentare. Anche Massimo Ferrero, intervistato dal Secolo XIX, non nasconde che se potesse tornare indietro farebbe scelte diverse: «Cacciarlo fu un errore, tornassi indietro non lo rifarei» puntualizza «Ora ci sentiamo spesso, in generale quando lo chiamo gli do la scossa e il suo Crotone fa bene. È ovvio che questa settimana non lo chiamerò» conclude con la sua nota scaramanzia.

Articolo precedente
moviola sampdoria-pescaraCrotone-Sampdoria, arbitra Mazzoleni: con lui le sconfitte contro la Lazio
Prossimo articolo
Trofeo Viola U17, Sampdoria-Lazio 3-0: sintesi e tabellino