Ferrero inedito: «Viperetta? Prima avevo un altro soprannome»

Ferrero Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, il presidente Ferrero svela: «Viperetta? Prima mi chiamavano Er Gatto de Testaccio»

LEGGI QUI PER L’INTERVISTA INTEGRALE

Durante un’intervista rilasciata ai taccuini de La Repubblica, il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha ripercorso i suoi primi anni sotto i riflettori a Cinecittà. Proprio lì, è nato Er Viperetta, il suo famoso soprannome: «All’inizio ero Er Gatto de Testaccio, un gattaccio di strada, ovviamente, non un aristogatto, uno di quelli con gli occhi pieni di cispe e le orecchie smozzicate. Il soprannome di Viperetta arrivò più tardi».

«Un giorno sul set – racconta Ferrero – mi chiesero se avessi voluto girare un film su Pasolini, dissi di sì. Aggiunsero che ci sarebbero state anche scene di letto e uno mi toccò il fondo schiena. Al Gatto di Testaccio non si poteva fare. Gli diedi una capocciata e lui a terra mi gridò: “Sei una vipera, sei una vipera!”. Ma fu Monica Vitti la prima a chiamarmi Viperetta. Ancora ci penso. Aveva ragione, so ‘na vipera».