Ferrero: «Muriel è giusto che spicchi il volo. Pradè e Torreira…»

ferrero muriel sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, il presidente Ferrero sul calciomercato: «Pradè non so se rinnoverà, Muriel è giusto che spicchi il volo». Per Schick resta la speranza di trattenerlo

Dichiarazioni importanti, quelle rilasciate questo pomeriggio dal presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, presente insieme a Christian Puggioni e Luis Muriel alle premiazioni del Torneo Ravano, che volge al termine. Il numero uno blucerchiato è partito dalla situazione della dirigenze tecnica, con Daniele Pradè ancora in forse per la prossima stagione nonostante l’ottimo lavoro svolto fin qui: «Dobbiamo chiederlo a lui, per me è un grande dirigente. Sto scherzando, molto probabilmente rinnoverà». Nelle ultime ore l’agente di Patrik Schick è stato avvistato a Genova, ma Ferrero ha fatto chiarezza: «Non abbiamo incontrato Paska, abbiamo saputo che c’era da un vostro collega – ha dichiarato alla stampa presente – però ha fatto una toccata e fuga, non aveva appuntamento con noi. Credo che abbia visto il giocatore, comunque la situazione è ottima».

FERRERO SUL CALCIOMERCATO – Proprio il gioiellino ceco della Samp è tra gli uomini più richiesti sul mercato e si spera di riuscirlo a trattenere ancora un anno a Genova: «Me lo auguro, ma penso proprio di sì. Il ragazzo sta bene qui e Giampaolo gli sta insegnando il calcio. Se ha un minimo di intelligenza, il suo procuratore gli consiglierà di rimanere. Con noi si formerà e diventerà…come dite voi? Beckenbauer?». Gli ultimi rumors dalla Spagna davano per fatto il trasferimento di Lucas Torreira al Siviglia, ma Ferrero frena: «Non mi risulta niente. Il ragazzo sta molto bene, gioca bene, ha fatto un grande campionato e ha un contratto di cinque anni. Non ho notizie che voglia andare via, sono chiacchiere giornalistiche. Nessuno ce lo ha chiesto e decideremo il da farsi quando sarà il momento». Se Muriel, anche lui presente quest’oggi alla Fiera del Mare, ha dichiarato di non pensare ad un addio alla Samp, il presidente blucerchiato ha fatto intendere tutt’altro: «E’ l’amore della mia vita, ma purtroppo credo che verranno a chiedercelo. Lo dico con il cuore, penso che debba spiccare il volo: dopo tanti anni alla Sampdoria, un giocatore come lui è giusto che vada nei grandi club e faccia la sua strada». 

TRA PRESENTE E FUTURO – Ferrero prosegue parlando della recente batosta subita contro la Lazio per 7-3: «Se mi sono arrabbiato domenica? No, è diverso, mi sono proprio incazzato. Io non ho detto niente alla squadra – spiega – ci ha pensato mister Giampaolo. Sono sicuro che abbiano capito che è una partita da dimenticare». Nonostante uno dei due pezzi pregiati in attacco molto probabilmente dirà addio già quest’estate, Er Viperetta si dice ottimista sul futuro della società: «L’anno prossimo sarà una Samp da temere. Dobbiamo migliorare tanto: abbiamo fatto il primo anno così così, il secondo un po’ sfortunato. Però abbiamo sempre cambiato giocatori, ora invece abbiamo trovato la quadra e dobbiamo migliorare solo quello che abbiamo visto quest’anno. Se ci sono stati dei difetti – promette il patron doriano – daremo dei rinforzi a Giampaolo. Blindare il decimo posto? E’ matematico».

Articolo precedente
Osti sampdoriaOsti: «Nessun incontro per Schick, la nostra volontà è chiara»
Prossimo articolo
Casa Linetty: Wioletta e le amiche innamorate di Pieve – FOTO