Ferrero da Eataly: «Alla Roma faremo una bella pasta al pesto». E su Andersen…

Ferrero da Eataly: «Alla Roma faremo una bella pasta al pesto». E su Andersen: «Lasciatelo in pace, è un nostro giocatore»

Alla cena organizzata da Eataly e Sampdoria, organizzata per raccogliere fondi per la città di Genova, non poteva certamente mancare Massimo Ferrero. Il numero uno blucerchiato, intervenuto ai microfoni della stampa presente questa sera in veste di chef, ha così commentato: «Eataly presenta la cosa più bella del mondo, il cibo, che è vita. Speriamo che il Governo si impegni a ricostruire questo benedetto ponte, poi faremo una bella cena quando sarà finito. Ricordiamoci che stasera c’è anche il Genoa, con il mio amico Enrico Preziosi, che quando ci sono da fare delle cose è sempre d’accordo con me. Su altre siamo in disaccordo, ma è giusto così».

Ferrero pensa al menu di stasera, ma non solo: «Io sono romano, che ve posso fa’? Due bucatini all’amatriciana. Domenica c’è Roma-Sampdoria? E allora je faremo una bella pasta al pesto, così si ricorderanno chi è la Sampdoria». Quando gli viene chiesto quale giocatore riporterebbe a Genova – data l’ipotesi ritorno di GabbiadiniEr Viperetta evita abilmente di dare risposte: «Ogni volta che vendo un mio gioiello, ne compro tre, perché cerco ogni anno di rafforzare la squadra. Quest’anno siamo molto forti, poi capita ogni tanto che “vada via la luce”». Un’ultima battuta sul rinnovo a sorprese di Joachim Andersen: «Lasciamo in pace e lasciamolo a lavorare – ha concluso Ferrero – è un nostro giocatore».

Articolo precedente
linetty praet pizza eataly sampdoriaLinetty pizzaiolo, Defrel serve ai tavoli: la Sampdoria invade Eataly
Prossimo articolo
lazaros christodoulopoulosLazaros non perde il vizio: gol da cineteca come alla Samp