FIFPro: «Serie A? Sopra i 32 gradi non si gioca»

serie A stadio ferrari sampdoria verona
© foto www.imagephotoagency.it

Niente partite d’estate se la temperatura supera i 32 gradi: la FIFPro avverte la Serie A in vista della ripartenza

La Federazione Internazionale dei Calciatori Professionisti ha preso posizione in merito alla ripresa dei campionati nazionali durante l’estate: «Servirà la massima vigilanza su questo tema: il rischio che la stagione che si sta completando finisca troppo a ridosso di quella che dovrà cominciare può fare nascere un calendario molto intasato, senza i necessari tempi di preparazione per i nuovi campionati e coppe e senza i necessari tempi di recupero».

«I giocatori non sono macchine, la loro salute viene prima di tutto. Allenamenti e partite vanno cancellati e riprogrammati, quando si superano i 32° della cosiddetta temperatura composita, parametrata su aria, umidità, esposizione all’umidità e al vento», ha ammesso il responsabile della FIFPro Vincent Gouttebarge ai microfoni di Repubblica.