Fiorentina – Samp, match complicato in un turno complesso

© foto www.imagephotoagency.it

Fiorentina-Sampdoria, un turno di campionato complicato e un match non facile per Montella

Ci sono due settimane per preparare il match contro la Fiorentina, la sosta per le Nazionali da un lato penalizza perchè molti giocatori sono stati convocati e Montella si ritrova con un organico non completo, dall’altra parte si può riordinare le idee e lavorare bene per ritrovare la mentalità persa nel primo tempo contro il Chievo. Ma vediamo nel dettaglio la prossima giornata di campionato, con gli scontri salvezza in questa lotta per non retrocedere. Iniziamo questa volta dal fanalino di coda, il Verona di Delneri. La squadra di Toni e Pazzini dovrà vedersela contro il Bologna in trasferta, i rossoblù vengono dalla sconfitta contro l’Atalanta e potrebbero cogliere l’occasione di fare lo scalpo all’Hellas anche se là davanti senza Destro la squadra di Donadoni sembra abbastanza persa.

ATALANTA E GENOA: RISCHI DIETRO L’ANGOLO – L’Atalanta che ha battuto il Bologna dando prova di essere ancora in vita aspetterà in casa il Milan di Mihajlovic, sembra difficile pensare che Sinisa dopo il pareggio contro la Lazio voglia subire gol da una squadra come quella di Bergamo, diversamente infatti la sua posizione al Milan sarebbe maggiormente pregiudicata e il rinnovo lontanissimo tanto quanto la possibilità, ormai remota, di agganciare il gruppo di testa. Il Carpi che ha preso una boccata di ossigeno scavalcando il Palermo, aspetterà in casa il Sassuolo, unica squadra che continua ad avere ambizioni di grandezza tra quelle poco sotto il quartetto iniziale. Partita particolarmente difficile seppur il Carpi giochi tra le mura di casa, in casa giocherà anche il Genoa contro il Frosinone. La squadra di Gasperini non è affatto fuori dalla lotta salvezza e il Frosinone è proprio la squadra che ha le motivazioni maggiori per tentare il colpaccio allo stadio Luigi Ferraris.

UDINESE E TORINO: MATCH IN SALITA – Il gruppo di testa vede il Napoli inseguire la Juventus, dopo aver battuto il Genoa arriva il momento per la squadra di Sarri di andare in trasferta a Udine contro la squadra di De Canio. Anche questa partita sulla carta, maggiormente rispetto a Atalanta – Milan, sembra un due fisso sulla schedina e la possibilità che l’Udinese porti via punti al Napoli è alquanto remota. In trasferta giocheranno anche il Torino di Ventura, reduce dalla batosta contro la Juventus, e il Palermo reduce dal pareggio contro l’Empoli. I granata hanno un cliente tosto da affrontare, l’Inter alla disperata ricerca di punti e forse ancora orfano di Icardi, i rosanero invece troveranno il Chievo che se giocherà come contro la Sampdoria non è in dubbio che esca con i tre punti e la salvezza in tasca. La parola poi passerà al campo dove, statistiche a parte, tutto può succedere.

Articolo precedente
Troppi passaggi sbagliati, De Silvestri ancora migliore in campo
Prossimo articolo
Borja Valero: «Eravamo tranquilli e siamo tranquilli»