Fiorentina-Sampdoria, le pagelle: Audero e Bonazzoli gli unici a crederci

audero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Fiorentina-Sampdoria, le pagelle: blackout Murillo, male Vieira. Gli unici a crederci Audero e Bonazzoli

FIORENTINA-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS
FIORENTINA-SAMPDORIA: TUTTE LE EMOZIONI
FIORENTINA-SAMPDORIA: TOP E FLOP

Audero 6 – Commette un paio di errori nel primo tempo in fase di rilancio: col secondo dà vita al vantaggio viola. Per il resto della partita risponde presente su Ribery e su Chiesa.

Bereszynski 5,5 – Gioca una partita di personalità su Ribery nel secondo tempo, mentre nel primo a volte capita di perderlo. Cala insieme a tutti gli altri quando è il momento di gestire l’inferiorità numerica.

Colley 5,5 – Fa il suo dovere sull’out di sinistro della difesa a tre, cercando di limitare i danni, ma nel finale si perde completamente Sottil costringendo Audero a un’uscita suicida.

Murillo 4 – La prestazione sarebbe anche sufficiente, se non fosse per due leggerezze madornali che gli portano le due ammonizioni e quindi l’espulsione che lascia in dieci la Samp.

Murru 5 – Si perde Pezzella sul gol dell’1-0, ma la differenza d’altezza si accusa. Poi si perde Chiesa sul 2-0: forse non è la sua serata, può capitare, l’attaccante gigliato ha un altro passo, ma entrambe le situazioni pesano molto.

Ekdal 6 – Prestazione di sacrificio in mezzo al campo, cercando come sempre di dividersi equamente tra le due fasi. Fa del suo meglio, mettendoci sempre tanto impegno, in tutte le situazioni possibili.

Vieira 5,5 – Il tiro resta un problema, ma per quanto riguarda i passaggi per fortuna parliamo di tutt’altra faccenda. Purtroppo è imbrigliato nella mediana gigliata e non riesce ad avere la meglio per poter tessere le giuste reti di affondo.

Depaoli 5,5 – Sempre lanciatissimo nel suo ruolo di esterno di centrocampo: prova a creare superiorità sulla fascia destra, ma deve gradualmente calare quando la squadra si trova in inferiorità numerica.

Ramirez 5 – Nonostante venga schierato nel suo ruolo naturale, tatticamente non riesce a soddisfare le richieste di Di Francesco, rallentando troppo la manovra, contro un centrocampo molto dinamico. (dal 45′ Rigoni 5,5 – una traversa dopo pochi minuti, poi finisce risucchiato nell’inferiorità numerica e nel contenimento).

Caprari 5,5 – Impegna subito Drogawski nei primi minuti di gara, ma poi gradualmente cala, soprattutto nella ripresa. Nel primo tempo prova a dare superiorità in attacco vincendo qualche uno contro uno, ma senza mai essere incisivo. (dal 65′ Chabot 5,5 – La partita è oramai compromessa quando entra e non ha modo di emergere in nessun modo).

Gabbiadini 5,5 – Partita fiacca per l’eroe dello scorso weekend. Pochi movimenti e poche intuizioni, se non tanto lavoro sporco. Resta negli spogliatoi a fine primo tempo. (dal 45Bonazzoli 6,5 – Caparbietà e tanto sacrificio, elementi che si vedono anche nel gol del 2-1. Non gioca una partita costante, ma fatta di piccoli sprazzi positivi).