Furia Ferrero: «La Samp non è un market»

sampdoria ferrero
© foto Valentina Martini

Il presidente della Sampdoria è furioso per l’attesa di Pradè e Pecini: «Dentro o fuori, la Sampdoria non è un market»

Sono ore di trepidante attesa in casa Sampdoria. A un mese dall’inizio del calciomercato estivo, l’organigramma societario e la rosa a disposizione di Marco Giampaolo sono in parziale discussione. Prima di mettere mano al portafoglio e concludere trattative in entrata e in uscita, occorre chiarire la posizione di Daniele Pradè e Riccardo Pecini, ormai prossimi all’addio. Il responsabile dell’area tecnica non ha ancora posto la firma sul rinnovo annuale di contratto con la Sampdoria e sembra intenzionato ad accettare la proposta dell’Udinese, che ha ottenuto un mezzo sì dopo l’incontro tenutosi a Milano nella giornata di giovedì. Per il direttore sportivo dell’Academy blucerchiata, invece, la situazione è tutta da decifrare: lui vuole un progetto più ampio e un ruolo decisamente superiore a quello che ricopre attualmente, cosa che l’Empoli è sicura di offrirgli. Tutta questa incertezza non fa altro che aumentare la rabbia di Massimo Ferrero, il quale, tramite le pagine de Il Secolo XIX, ha fatto sapere che «la Sampdoria non è un market. La pazienza è agli sgoccioli, dentro o fuori». Entrambi i dirigenti dovranno dunque dare una risposta entro l’inizio della prossima settimana. Se così non fosse, la rottura sarà insanabile.

Articolo precedente
strinic sampdoriaStrinic: «Voglio Badelj al Milan». Ma la Samp…
Prossimo articolo
viviano sampdoriaViviano rivede Bologna: il ritorno è gradito