Gabbiadini: «Sapremo rialzarci insieme. Coronavirus? Che spavento»

gabbiadini sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Gabbiadini racconta la sua positività: «Ho avuto paura di poterlo contagiare ai familiari. Adesso sto bene, sapremo rialzarci insieme»

Manolo Gabbiadini è stato il primo giocatore della Sampdoria accertato ad aver contratto il Coronavirus. L’attaccante blucerchiato si è raccontato ai microfoni del Corriere dello Sport:

«Adesso sto bene, ho avuto un po’ di febbre e tosse per 5-6 giorni nella prima settimana. Non sentivo gli odori e avevo un forte mal di schiena, ma nel complesso era tutto sopportabile. Prima della telefonata del dottor Baldari ero convinto di non avere il virus, poi mi ha detto della positività e ci sono rimasto male. Il mio pensiero era di poterlo trasmettere a mia moglie e i miei figli, ma per fortuna non è successo. Chi mi è stato vicino della Samp? Tutti, abbiamo un gruppo molto solido. Anche Ranieri mi ha telefonato spesso. Ho scritto una lettera alla mia Bergamo, sapremo rialzarci insieme».