Caso Genoa, parla Bassetti: «Potrebbe essere la Waterloo dei tamponi»

bassetti san martino
© foto Twitter

Sul caso Genoa è intervenuto Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino

Sul caso Genoa, definendola una Waterloo dei tamponi, è intervenuto il Prof. Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.

LEGGI ANCHE – Genoa Torino a rischio: la Serie A vaglia l’ipotesi rinvio

«Quello che sta accadendo al Genoa potrebbe rappresentare la Waterloo dei tamponi. Dopo poche ore dall’esito di tamponi negativi per tutta la squadra si è assistito a numerose positività con probabili conseguenze importanti sul futuro del campionato di serie A. I tamponi possono dare, da una parte una falsa patente di negatività e di liberi tutti e dall’altra produrre un esercito di positivi asintomatici. Rischiamo di far circolare soggetti negativi al tampone ma in fase di incubazione che trasmettono il virus e chiudere in casa altri con tampone positivo che non trasmettono a nessuno. Occorre rimettere al centro la clinica fatta di segni e sintomi, che unita alla virologia, rimane lo strumento migliore per la gestione della pandemia», ha scritto l’infettivologo su Facebook.