Genoano nel CdA Sampdoria: il duro sfogo di Tirotta contro Ferrero

© foto Ultras

L’ingresso di Pollio nel Collegio Sindacale della Sampdoria ha scatenato il noto tifoso Tirotta: duro sfogo contro Ferrero

Vincenzo Tirotta, noto tifoso della Sampdoria, si è lasciato andare a un duro sfogo su Facebook contro il presidente Massimo Ferrero, a seguito della nomina a presidente del Collegio Sindacale di Marcello Pollio, dichiarato sostenitore del Genoa.

TUTTI I CONSIGLIERI NEL CDA DELLA SAMPDORIA

«Belin viperetta, proprio quando mi sto convincendo che in questa farsa il ruolo meno drammatico sia il tuo ti estrai un nome da riga rossa. tutto sommato sei si uno squallido personaggio, ma almeno non ti nascondi dietro una giacca e cravatta, tu al massimo ti nascondi dietro a bodyguard ed agenti di polizia (pagati dai doriani e dai cittadini peraltro). Era di questi giorni una mia personalissima revisione delle responsabilità di questo scempio, e devo dirti che eri stato scavalcato da quegli avvocaticchi romani (parenti e non), da quei professionisti sicuramente strapagati e con nomi altisonanti citati come “filtri” nella più ridicola delle conferenze stampa della storia. Insomma dicevo che stavo quasi per ridimensionare il severo giudizio che avevo su di te e tu che fai? Mi vai a mettere un genoano a guardia dei conti della Sampdoria…io temo che tu abbia compreso male, tu arrivi da Roma, sarai abituato che tutto si aggiusta, che tutto si accomoda, tutto si può procrastinare (come i tuoi innumerevoli processi). Qua a Genova invece prima o poi i conti devono tornare e le cose devono andare a posto. E tu sei una delle cose che devono andare a posto. Te l’ho già detto una volta, tu fai tanto il gradasso Perché i giri scordato come se fosse una persona per bene quando per logica e per una questione di diritto la polizia i delinquenti dovrebbe metterli in prigione. ti piace provocare ti piace provocare noi, ti piace farci diventare gialli per la bile ma poi non resisti e alla prima provocazione a tua volta sali su una balaustra fai dichiarazioni da TSO. La tua ultima provocazione è aver messo un verme nell’organigramma societario, forse della cosa ti diverte ma non ti divertirai a lungo. stai tirando fuori il peggio da noi doriani e non ti riesce di fare una mossa che possa lenire il dolore di saperti in quel ruolo e vederti a capo della Samp. Incredibile tutto una (sedicente) famiglia industriale, uno degli imperi economici italiani importanti, circondato e consigliato da (sedicenti) professionisti che regala /vende/consegna una società ad un pluripregiudicato e plurifallito che non si vergogna di trascinare nei suoi fallimenti tutti i familiari più stretti. Questo è il sunto degli ultimi anni della Samp, e te lo dice uno che oltre a non risparmiarti critiche non ha mai mancato di cercare le note positive nella tua gestione, ma adesso basta davvero. Adesso hai rotto le palle tu, i tuoi leccaculo, chi ti fa da sponda su TV e giornali, chi ti ossequia, chi ti è complice da anni in società aiutandoti a distrarre capitali e che ti aiuterà ancora in futuro, ma dopo questa voglio proprio vedere come e dove riuscirai a non sentire urlare il tuo nome seguito dai peggiori insulti. Voglio vedere i tuoi vari direttori e ruffiani come faranno a non sentire il nostro sdegno ed il nostro ribrezzo al solo comparire. Continua a servirti della scorta, ti farà sentire protetto ma non serve, i samporiani non sono bounty killer, sapranno ridicolizzarti (più di quello che sei è dura ma riusciremo), i Sampdoria i sapranno annientarti insieme ai tuoi leccaculo. Adesso intanto sono curioso di vedere il verme che ci hai regalato alla prima assemblea, o riunione o partita. Verme lui, verme te, verme chi ti sta intorno e vermi tutti quelli che ti hanno messo. Vaff****o viperetta».

Belin viperetta, proprio quando mi sto convincendo che in questa farsa il ruolo meno drammatico sia il tuo ti estrai un…

Gepostet von Vincenzo Tirotta am Donnerstag, 6. August 2020