Genova è blucerchiata! 10 luoghi imperdibili per i tifosi della Samp

Sampdoria Hellas Verona
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria è il luoghi dove trovarla: posti storici, ristoranti vecchi e nuovi, tradizioni che cambiano e altre che restano immutate

La Sampdoria e Genova, un legame indissolubile dal 1946. Ma quali sono i posti in cui si estrinseca maggiormente la sampdorianeità? In un ipotetico tour blucerchiato abbiamo cercato di individuare quali fossero i maggiori punti di interesse, sparsi per la città, che avessero negli anni avuto a che fare con la società doriana. Dal campo di allenamento, ai ristoranti, fino ai quartieri che hanno visto i giocatori della Sampdoria vivere il loro quotidiano, ecco quali sono le dieci destinazioni blucerchiate più imperdibili per i tifosi:

1- Il campo di allenamento Gloriano Mugnaini

allenamenti

Dopo la fondazione la Sampdoria si allenò per diversi anni allo Stadio Carlini di Genova. Dopo che Paolo Mantovani assunse la presidenza, il centro di allenamento fu inaugurato nel febbraio del 1980 sulle alture di Bogliasco, nacque così il Centro Sportivo Gloriano Mugnaini. Attualmente, sotto la presidenza di Massimo Ferrero, è stato oggetto di innumerevoli migliorie e ammodernamenti: è stato inaugurato il campo sintetico della Primavera, intitolato a Riccardo Garrone, e presto verrà eretta la nuova palazzina per la prima squadra con palestra, strutture e uffici per tutto l’entourage blucerchiato nonchè ripristinata la storica gradinata per i tifosi.

2- La sede della Sampdoria e quelle del passato

Le sedi della Sampdoria, dal 1946 fino ad oggi, sono state tre: fino al 2002 situata al civico 33 di via XX Settembre, successivamente trasferitasi nel Palazzo del Melograno in piazza Campetto e attualmente nella Torre B di Corte Lambruschini.

3- Il quartiere di Nervi: dall’Astor alla passeggiata

Il quartiere di Nervi è stato storicamente una delle sedi dei ritiri della Sampdoria, la squadra si radunava infatti all’Astor Hotel di Viale delle Palme. Attualmente invece, prima delle partite, la squadra si reca presso l’AC Hotel. Il ridente quartiere è stato spesso abitato, oltre che frequentato, dai giocatori della Sampdoria, non solo negli anni storici con Vialli, Mancini e Vierchowod ma anche più di recente. Nell’era Garrone, ad esempio, non era inusuale incontrare dal parrucchiere Nino Manzillo giocatori come Bettarini, Carrozzieri e molti altri. La passeggiata Anita Garibaldi, dal porticciolo arriva fino a Capolungo, è spesso frequentata dai giocatori blucerchiati che amano postare fotografie e stories con i panorami al tramonto.

4- Il Sampdoria Point

Dei tanti punti vendita il Sampdoria Point di Via Cesarea è sicuramente quello maggiormente significativo nella storia recente della società doriana. Fino allo scorso anno si occupava anche del rinnovo e sottoscrizione degli abbonamenti, nonchè della vendita dei tagliandi, attività che ora è svolta dal Service Point subito accanto.

5- Largo Paolo Mantovani

Giampaolo
Valentina Martini

Dal 2004 esiste Via Paolo Mantovani, in zona Fiumara, vicino al Centro Commerciale. Marotta all’epoca dell’inaugurazione: «È doveroso dare un giusto riconoscimento a chi ha dato tanto alla Sampdoria e al mondo sportivo in generale. Ho avuto la fortuna di conoscere Paolo Mantovani all’inizio della mia carriera e di lui ho apprezzato soprattutto le doti umani oltre a quelle manageriali riconosciute da tutti».  Inaugurato nel 2012 Largo Paolo Mantovani a Roma.

6- Largo UC Sampdoria

Dal 2013, grazie a Roberto Martinelli, viene istituito Largo Unione Calcio Sampdoria 1946: «Ho avanzato questa proposta perché la Sampdoria ha valorizzato e portato in alto il nome della città di Genova in Italia e in Europa, si è fatta conoscere ed è sempre stata un esempio per essere stata sempre vicina ai giovani, ottenendo riconoscimenti anche di natura sociale – spiegò Martinelli all’inaugurazione – ed è quindi, a mio avviso, una parte significativa della città».

7- Sedi degli ultras: UTC, Fedelissimi e Federclubs

Muriel Sampdoria
Valentina Martini

Le sedi dei club blucerchiati sono sicuramente il cuore del tifo per la maglia più bella del mondo. La sede storica degli Ultra Tito Cucchiaroni prima in via del Chiappazzo, attualmente a Ponte Carrega. La sede dei Fedelissimi in Viale Ansaldo 6F e la sede della Federclubs in via Casata Centuriona.

8- Il Bar Roma

È il cenacolo dei Sampdoriani, il luogo dove, fin dalla nascita dell’UC Sampdoria, i tifosi blucerchiati si sono ritrovati per vedere le partite e sostenere la maglia più bella del mondo. Sicuramente il Bar Roma di Via Buranello è un luogo clou per la tifoseria blucerchiata.

9- Ristoranti: da La Piedigrotta di Carmine e Antonio al Maa Beach

Per quanto concerne i locali frequentati dai giocatori della Sampdoria sicuramente il Maa Beach di Bogliasco è quello attualmente più in voga. La meravigliosa vista sul mare, lo stabilimento balneare e ovviamente la buona cucina lo hanno reso uno dei posti più gettonati tra gli attuali giocatori della Sampdoria. In passato però, all’epoca di Vialli e di Mancini, ma anche attualmente frequentato da ex giocatori o da dirigenti, La Piedigrotta di Carmine e Antonio di Quinto è uno dei locali più di prestigio per la buona cucina e la terrazza a picco sul mare.

10- Cimitero di Bogliasco, la tomba di Mantovani

paolo mantovani striscione
Foto @SampNews24

Un ultimo luogo degno di menzione è la tomba di Paolo Mantovani nel cimitero di Bogliasco. Tornata agli onori della cronaca per l’incidente occorso ad un tifoso che vi aveva fatto visita, può essere meta gradita a chi volesse lasciare un fiore e una preghiera per il papà di tutti i sampdoriani.