Giampaolo, primo scontro con Gattuso: l’obiettivo +6 non è impossibile

© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Sampdoria, Giampaolo affronta Gattuso: precedenti e statistiche del match in trasferta a “San Siro”

Nei pensieri di Gennaro Gattuso non c’è ancora il match di campionato contro la Sampdoria, al contrario Marco Giampaolo ha iniziato la preparazione in vista della trasferta di Milano e non mancherà di studiare attentamente il prossimo avversario. Il tecnico rossonero ha diramato la lista dei convocati per la partita di Europa League contro il Ludogorets e la squadra è decollata in direzione Bulgaria. Sul fronte degli assenti, cosa che dovrebbe riguardare anche l’impegno con i blucerchiati, il solo Nikola Kalinic non sarà della partita. Passando al confronto, i due allenatori non si sono mai affrontati e scriveranno entrambi un nuovo capitolo della loro carriera.

1. Gattuso contro la Sampdoria: un solo scontro in Primavera

Essendo arrivato in Serie A da poco, Gattuso ha esigui precedenti come allenatore contro le squadre che vi militano. Milan-Sampdoria sarà non solo la prima gara che disputerà contro i blucerchiati, ma anche contro Giampaolo. I suoi precedenti si limitano al settore giovanile: sulla panchina della Primavera rossonera il tecnico ha battuto i pari età della Sampdoria per 2-0 nella stagione 2017/18, prima di essere chiamato al posto di Vincenzo Montella.

2. Giampaolo contro il Milan: dodici precedenti in carriera

Valentina Martini

Decisamente più cospicui i precedenti che Giampaolo ha collezionato contro la squadra rossonera. La partita in programma domenica alle 20.45 sarà il tredicesimo scontro: il bilancio generale è abbastanza negativo, il tecnico doriano ha vinto solo due volte contro il Milan in carriera. I risultati positivi sono recenti e risalgono alle stagioni 2016/2017 e 2017/18: il primo successo è inoltre maturato in trasferta a “San Siro”. Gli altri si dividono in tre pareggi e sette sconfitte.

Articolo precedente
San Valentino blucerchiato: striscioni d’amore in centro
Prossimo articolo
Torreira SampdoriaTorreira ci crede: «Conquistiamo un posto in Europa»