Giampaolo inedito: «Con Ferrero parlo solo di calcio… e di donne»

giampaolo sampdoria
© foto Db Milano 28/10/2018 - campionato di calcio serie A / Milan-Sampdoria / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Marco Giampaolo

Giampaolo rimbalza le critiche: «La Samp deve poter sbagliare. Ferrero? Sono cose burocratiche di cui si occupa la società, con lui parlo di calcio»

A margine della conferenza stampa di ieri mattina, il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo si è soffermato ad approfondire, ai microfoni di Sky Sport, alcuni aspetti precedentemente affrontati, primo fra tutti quello della mancanza di continuità nella propria squadra: «Questo è il mio terzo anno qui, ho avuto sempre periodi in cui non siamo riusciti a dare continuità ai risultati, ma credo che questo faccia parte della storia di tutte le squadre italiane, non soltanto della Samp. Se riuscissimo a dare continuità in 38 partite su 38, arriveremmo primi o secondi, e questa non è la nostra dimensione. La Samp deve poter anche sbagliare, deve poter fare crescere anche i suoi giovani e deve sapere reagire ai momenti di difficoltà. Prendiamo, ad esempio, la lettura sbagliata di Andersen al derby: l’errore ci sta, devi saperlo accettare ma devi saper reagire. Devi avere il carattere, la personalità per mettertelo alle spalle. Se un calciatore non ha la serenità di giocare, non può giocare a calcio. Non ci sono colpevoli».

L’allenatore blucerchiato ha poi sapientemente dribblato il tema che negli ultimi giorni sta scaldando la piazza, quello cioè del sequestro di beni operato dalla Guardia di Finanza nei confronti del presidente Ferrero. Giampaolo ha cercato di riportare l’attenzione alle questioni di campo: «Io e la squadra dobbiamo pensare a lavorare, ad onorare la maglia e a fare bene il nostro lavoro. Tutto quello che fa parte della burocrazia del club, io la chiamo così, ci pensa la società a risolverla e ad esprimersi in maniera ufficiale sulle linee guida e sulle cose da fare. Ferrero probabilmente verrà questa sera e gli parlerò. Se non dovesse venire, lo chiamerò. Cosa ci diremo? Lo saluterò e parleremo di calcio. Altre cose sono aspetti privati suoi e del club, io con il presidente parlo di calcio. Questo qualche volta – ha concluso Giampaolo con una battuta -, altre volte parliamo anche di donne».

Articolo precedente
eto'o sampdoriaInsinua che Eto’o sia omosessuale: l’attaccante fa arrestare il giornalista
Prossimo articolo
Primavera, Fiorentina-Sampdoria in streaming: come vedere la partita