Gli anni bui di Ranocchia: «Credevo di essere diventato scemo»

sampdoria ranocchia
© foto www.imagephotoagency.it

Gli anni bui all’Inter e il prestito alla Sampdoria, poi la svolta in Inghilterra: Ranocchia racconta la sensazioni di quel periodo

Arrivato alla Sampdoria nel gennaio 2016 in cerca di riscatto dopo un periodo di crisi con la maglia dell’Inter, l’ex difensore blucerchiato Andrea Ranocchia non ha certo lasciato un buon ricordo nel semestre trascorso all’ombra della Lanterna. Tornato da Genova, il classe ’88 saputo ritrovare brillantezza in Premier League con l’Hull City: «Ho avuto un periodo molto complicato qualche anno fa quando la squadra non andava bene e io ero capitano – le sue parole rilasciate durante un’intervista al canale Youtube di Marco Montemagno -. Tutto l’ambiente esterno era contro di me e per me era come andare al patibolo, ci ho messo molti anni a ripulire l’etichetta che la gente mi aveva appiccicato. In quel momento non ero pronto ad estraniarmi dal mondo esterno: mi sembrava di non essere più capace a giocare, a fare un passaggio, credevo di essere diventato scemo. Poi sono andato in Inghilterra e sono riuscito a riconcentrarmi, ho iniziato un percorso con una persona che mi ha dato una mano e ho ricostruito tutto da capo».