Gli arabi vogliono la Sampdoria: c’è lo zampino di Sabatini

sabatini ittihad
© foto ittihadfc.com

Clamorosa indiscrezione confermata da Renzo Parodi: una cordata araba sarebbe pronta a comprare la Sampdoria, Sabatini l’intermediario

L’indiscrezione è di quelle che fanno davvero scalpore. Una cordata araba sarebbe seriamente intenzionata ad acquistare la Sampdoria. Come è possibile tutto ciò? Cerchiamo di fare chiarezza. È noto che il Direttore dell’Area Tecnica blucerchiata Walter Sabatini abbia incontrato a Gedda, circa tre settimane fa, i dirigenti dell’Al-Itthiad: sul momento, le indiscrezioni relative un possibile addio dell’ex ds della Roma alla Sampdoria erano circolate rapidamente, prontamente smentite poi dallo stesso Sabatini. Il comunicato ufficiale del club arabo parlava di Sabatini quale nuovo consulente tecnico della società, e la cosa si era alla fine spenta lì. Qualcosa ha però continuato a bollire sotto: il quotidiano online Lettera43 ha riportato a galla la faccenda nei giorni scorsi, sostenendo che al momento di quella che Sabatini aveva inquadrato come una semplice visita di cortesia, Khamis Al-Zahrani – amministratore delegato del club – aveva chiesto a Sabatini di sondare con Massimo Ferrero la disponibilità ad un eventuale acquisto della Sampdoria. La cosa interessante è che tutto ciò che è stato detto finora è stato confermato dalla prestigiosa firma di Renzo Parodi, giornalista di Repubblica. Parodi sottoscrive in tutto e per tutto la versione di Lettera43, dichiarando che in effetti a Sabatini sia stato chiesto di intavolare il discorso relativo alla vendita della Sampdoria con Ferrero.

Anzi, la nota penna genovese scrive chiaramente che: «L’indiscrezione di un interesse dei sauditi per la Sampdoria mi era stata smentita recisamente dalla società blucerchiata. I segnali in senso opposto però non mancano», facendo capire che in effetti ci sia un effettivo interesse da parte dello stato maggiore del club saudita nei confronti della Sampdoria. Quanto potrebbe valere la società di Corte Lambruschini? Parodi risponde anche a questo. Ferrero ha dichiarato che una società vale il 180% del suo fatturato: la Samp fattura circa 100 milioni, dunque il valore potrebbe essere sui 180 milioni. Una cifra importante, che gli arabi potrebbero aver qualche problema a versare per via di nuove leggi volute dal principe Mohammed bin Salman, salito da poco al potere, che ha disposto severe restrizioni per gli spostamenti di capitale all’estero. Un ostacolo che però, secondo Parodi, potrebbe anche essere aggirato senza troppe difficoltà, tanto che gli arabi starebbero lavorando proprio per bypassare il problema per poi arrivare eventualmente a formulare un’offerta.


VUOI RESTARE INFORMATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
infortunio praet sampdoriaInfortunio e beffa per Praet: niente Nazionale
Prossimo articolo
de roonDe Roon sostiene la Samp: «Ha fatto acquisti importanti»