Grassani sulla norma Gravina: «Caso unico nella storia. La FIGC deciderà sui campionati»

avvocato grassani
© foto Twitter

L’avvocato Grassani sulla norma Gravina: «Caso unico nella storia dello sport italiano. Alla FIGC potere decisionale diretto»

L’avvocato Mattia Grassani, esperto di diritto sportivo, ha commentato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport l’introduzione nel Decreto Rilancio del comma che è stato già ribattezzato come la “norma Gravina”: «Siamo di fronte a una norma di carattere eccezionale, mai adottata prima nella storia dello sport italiano. Alla FIGC vengono attribuite amplissime prerogative ed il potere decisionale diretto senza quello preventivo da parte del CONI. Questo darà la possibilità di accelerare le procedure che riguardano l’annullamento, la prosecuzione e la conclusione dei campionati».

«Miglior provvedimento in questo momento non poteva essere adottato – spiega Grassani – stiamo parlando di un articolo che conferisce tutela legislativa assoluta alle federazioni interessate dalle conseguenze del contagio, praticamente la totalità delle 44 riconosciute dal CONI. Avremo un presidente federale molto più responsabilizzato ma col Governo al proprio fianco: un particolare non da poco».