I dubbi di Novellino: «Di Francesco un grande, ma la squadra…»

© foto www.imagephotoagency.it

Novellino rimprovera la Samp: «Una squadra non si deve arrendere dopo aver subito due gol». E su Di Francesco non ha dubbi

Walter Novellino sostiene Eusebio Di Francesco. L’ex allenatore blucerchiato non ha dubbi che la Sampdoria saprà sollevarsi dopo le due batoste ad inizio campionato. E lo farà anche grazie al suo tecnico: «I giocatori devono seguire Di Francesco perché è un allenatore coi fiocchi, tirare fuori tutto quello che hanno e anche di più. Serve dimenticare Giampaolo che pure ha fatto benissimo. Non conta, è il passato. Bisogna guardare avanti. Non ho dubbi che si esca da questa situazione, Eusebio è molto bravo nella gestione, il direttore sportivo Osti è una garanzia. Il gruppo deve reagire e diventare ancora più forte. Non sono arrivati alcuni innesti, ma la squadra è valida. Non si possono vedere partite come quella contro il Sassuolo». 

«Eusebio un grande, ma i giocatori devono tirare fuori gli attributi in campo serve anche rabbia – continua a Repubblica -. Non si può vedere una squadra che si arrende dopo aver subito due gol. Questo atteggiamento non fa parte della storia blucerchiata. Si deve giocare fino all’ultimo minuto. Non si possono prendere certi gol, quasi senza opporsi agli avversari. Non va bene. Di Francesco come prima impressione, può sembrare burbero, è uno che parla poco, ma appena conosce meglio le persone si apre. Per questi aspetti ricorda proprio i genovesi. Il campionato inizia ora. Il calciomercato è finalmente finito, a mio parere dovrebbe finire prima dell’inizio del campionato. Parlare molto non serve. Bisogna lavorare sul campo, aumentare l’applicazione, qualche pacca sulla spalla può aiutare, ma non basta».