Connettiti con noi

Hanno Detto

Indagine Ferrero, la Sampdoria: «Nessuna distrazione dalle casse societarie»

Pubblicato

su

L’indagine ai danni di Massimo Ferrero si estende alla Sampdoria: la replica immediata del club doriano relativa alla distrazione di fondi

I guai di Massimo Ferrero non sembrano terminati e ora ad essere coinvolta sarebbe anche la Sampdoria. Secondo le indagini della Guardia di Finanza l’ex presidente blucerchiato avrebbe utilizzato i finanziamenti Sace, erogati per far fronte alla crisi Covid-19 in favore della Sampdoria, per pagare i debiti di altre società poi fallite e coinvolte nell’inchiesta della Guardia di Finanza (Blue Cinematografica e Blu Line).

POSIZIONE SAMPDORIA – Immediata la replica della Sampdoria con una nota stampa a Il Secolo XIX: «La Sampdoria ha pagato a SportSpettacolo (Ssh srl) soltanto le somme per importi dovuti sulla base di contratti esistenti da tempi precedenti alla gestione Ferrero, assolutamente congrui e coerenti. Quindi nessuno ha mai distratto fondi dalla Sampdoria».