Kownacki gela la Sampdoria: «Non voglio più tornare»

kownacki
© foto Twitter

Kownacki mette in chiaro le cose sul suo futuro: «Voglio restare qui, non voglio tornare alla Sampdoria»

Dawid Kownacki sa cosa non vuole nel suo futuro: l’Italia, la Serie A e la Sampdoria. L’attaccante ha come obiettivo restare al Fortuna Dusseldorf con il quale ha totalizzato, fino ad oggi, sei presenze e due gol. In una lunga intervista rilasciata a Bundesliga.com, Kownacki non nasconde la ritrovata serenità: «Segnare i primi gol in Bundesliga è stata una sensazione incredibile, in Italia è stato difficile perché non giocavo. Sono venuto qui con l’obiettivo di mostrare a tutti che sono un buon giocare e che voglio giocare di più. Ero felice perché mi sentivo più sicuro, sentivo di essere un buon giocatore perché non è da tutti segnare una doppietta. Cosa mi aspetto dal futuro? È una domanda difficile, perché non mi piace avere troppe aspettative. Sono nel calcio professionistico da sei anni, ho iniziato a sedici, ho vinto la lega polacca e giocato in Italia. Nel calcio può cambiare tutto in un giorno, voglio solo pensare alla prossima partita e alla prossima sessione di allenamento». 

L’obiettivo dell’attaccante polacco è giocare e questo lo ha spinto ad accettare il Fortuna, squadra in cui non nega di voler restare anche la prossima stagione: «Venire in Germania è stata la decisione giusta. Ho ricevuto altre offerte dall’Italia e dall’Inghilterra. Tuttavia ho capito che il Fortuna mi voleva davvero, il che era molto importante perché non giocavo da sei mesi alla Sampdoria e avevo bisogno di un club che mi desse una possibilità. Sapevo che il Fortuna l’avrebbe fatto e volevo assolutamente venire qui. Ora non so se rimarrò anche la prossima stagione, posso solo dire che voglio restare. I club devono parlare tra loro e poi si vedrà cosa accadrà. Sarà difficile. Non voglio tornare alla Sampdoria, ma possono dirmi che dovrò tornarci. Io qui sto bene, voglio restare e farò di tutto per restare».