Kownacki, primo gol con la Polonia: «Si vive per momenti come questo»

kownacki mondiale
© foto Twitter

Kownacki e il primo gol con la maglia della Polonia: «Si vive per momenti come questo. La rotazione degli attaccanti mi è piaciuta»

La giornata di ieri resterà per tanti anni nella memoria di Dawid Kownacki, che alla sua seconda presenza con la maglia della Polonia ha saputo già centrare la porta durante il test amichevole contro la Lituania, vinto per 4-0. Protagonista anche l’altro giocatore della Sampdoria in campo, Bartosz Bereszynski, bravo nel servire l’assist vincente: «Si vive per momenti come questo – ha esordito l’attaccante blucerchiato -. È una bella esperienza segnar un gol davanti a così tanto pubblico e per la Nazionale. La Lituania non è un avversario di primo livello, ma non è stata una passeggiata giocarci contro. Per me la cosa più importante è la squadra, chi segna è in secondo piano. Bartosz mi ha dato una buona chance di fare gol anche nel primo tempo: ho provato un tiro dalla distanza che è finito fuori di poco, poi siamo riusciti a fare gol nella ripresa. Mi sono ritrovato dove un attaccante dovrebbe essere».

Con sia Robert Lewandowski che Arkadiusz Milik in campo, il ct Adam Nawalka ha voluto sperimentare una formazione inedita e ha spostato Kownacki sulla fascia destra: «Abbiamo giocato con il tridente offensivo, ma in realtà ognuno poteva giocare nella posizione in cui voleva. E’ stato bello, abbiamo fatto a rotazione e questo ha mandato in confusione gli avversari, che avrebbero preferito di certo sapere chi marcare in particolare. Il mio ruolo ai Mondiali? Questo spetta al ct, ho ancora tempo per mostrare le mie qualità e metterlo in difficoltà in allenamento. Ha notato che, nonostante la poca esperienza, sono già pronto e in grado di aiutare la Polonia. Non importa in che posizione giocherò – conclude il classe ’97 – la mia versatilità è un pregio».

Articolo precedente
Sportiello SampdoriaIl valzer dei portieri: la Samp pensa al post Viviano
Prossimo articolo
ricky alvarez sampdoriaLa Samp (s)vende Alvarez: le cifre dell’accordo con l’Atlas