La corsa all’Europa s’infiamma: i calendari delle rivali a confronto

sampdoria europa
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria è tornata a bussare alle porte della zona europea: ecco il confronto dei calendari di tutte le pretendenti

Con la vittoria nel derby la Sampdoria è tornata a bussare prepotentemente alle porte della zona europea della classifica. Favoriti dai passi falsi casalinghi di Atalanta, Torino e Lazio i blucerchiati si sono ulteriormente avvicinati al treno delle pretendenti, treno che, dopo la sconfitta casalinga contro la Roma, sembrava ormai perso anche per quest’anno. Queste ultime sei partite di campionato offrono invece alla Sampdoria la possibilità di raggiungere le proprie rivali, contando soprattutto su un calendario che, se certo non si può definire agevole, può certamente essere considerato meno complicato rispetto a quello di altre compagini. Analizziamo dunque i calendari di tutte le squadre che lottano, come piace dire al tecnico doriano Marco Giampaolo, per un posto al sole.

La classifica in questo momento recita Milan in quarta posizione a 55 punti, a seguire Roma con 54, Atalanta 53, Lazio 52, Torino 50 e Sampdoria 48. I sette punti che separano la Samp dal Milan sono pressoché incolmabili, anche perché il Diavolo dovrebbe avere un finale di campionato in leggera discesa: Parma, Torino, Bologna, Fiorentina, Frosinone e Spal le prossime avversarie. Se dunque il quarto posto sembra ormai irraggiungibile, vale la pena di concentrarsi sul quinto, sesto e settimo. Al quinto troviamo per il momento la Roma con i suoi 54 punti. Anche i giallorossi, tolte due partite dall’alto coefficiente di difficoltà, non dovrebbero avere vita durissima: per loro il calendario prevede Inter, Cagliari, Genoa, Juventus, Sassuolo e Parma.

Veniamo dunque alle squadre che più si avvicinano, per punti e valori tecnici, alla Sampdoria. L’Atalanta occupa l’ultimo posto certo valido per l’Europa League – il sesto – con 53 punti, cinque in più rispetto ai blucerchiati. Anzitutto, va considerato che gli orobici avranno da giocarsi un importantissimo ritorno delle semifinali di Coppa Italia – giovedì 25 aprile contro la Fiorentina -, partita che potrebbe anche portare qualche distrazione alla banda di Gian Piero Gasperini. Per quanto riguarda invece le partite di Serie A, i nerazzurri sono una delle compagini messe peggio: Napoli, Udinese, Lazio, Genoa, Juventus e Sassuolo saranno sulla loro strada. Veniamo dunque ai 52 punti del settimo posto della Lazio, vittoriosa nel recupero con l’Udinese. Il settimo posto, va ricordato, potrebbe valere l’Europa League solo nel caso in cui a vincere la Coppa Italia fosse una squadra già qualificata ad una competizione europea: basterebbe insomma, con ogni probabilità, che a vincerla non fosse la Fiorentina.

Per quanto riguarda il calendario dei biancocelesti, saranno diverse le partite impegnative: il calendario recita Chievo, Sampdoria, Atalanta, Cagliari, Bologna e Torino. Eccetto Chievo e Cagliari, perciò, la squadra di Simone Inzaghi affronterà tutte squadre in lotta per un obiettivo, dunque poco disposte a concedere regali di fine anno. Arriviamo dunque al Torino, ottavo con 50 punti. Anche le prossime settimane dei granata saranno particolarmente impegnative: mancano infatti ancora le sfide con Genoa, Milan, Juventus, Sassuolo, Empoli e Lazio. Si tratta forse del calendario più complicato fra tutte le pretendenti all’Europa. Infine, la Samp, nona con i suoi 48 punti: sulla sua strada Bologna, Lazio, Parma, Empoli, Chievo e Juventus. Due partite di cartello, ma da giocare in casa, con la spinta del proprio pubblico. La Samp è forse la squadra più favorita in questa fase finale di campionato, ma recuperare i quattro punti di ritardo dalla Lazio sarà una vera e propri impresa. Mai dire mai, comunque: una bella fetta di possibilità di qualificarsi in Europa sarà giocata nella sfida della prossima settimana proprio contro i biancocelesti. Vincere autorizzerebbe realmente la Samp a credere di potercela fare.