La parabola di Defrel: dalla spa alla Spal

defrel sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Luci e ombre per Defrel alla Sampdoria. Dopo un ottimo inizio, il calo di prestazioni. Ma contro la Spal l’attaccante francese può riscattarsi

Dopo un inizio scoppiettante con quattro gol in tre partite, Gregoire Defrel è progressivamente sparito dai radar. Tanti bassi e pochi alti in questi mesi alla Sampdoria dove, condizionato da qualche fastidio fisico, ha realizzato solo sei gol in ventiquattro partite disputate. Troppo poco per un giocatore che in blucerchiato sperava di rilanciarsi dopo la pessima stagione trascorsa a Roma. Un bilancio deludente per l’attaccante, nonostante due doppiette consecutive contro Napoli e Frosinone che hanno esaltato i tifosi blucerchiati. Il calo di prestazioni non ha cambiato, però, l’opinione del tecnico Marco Giampaolo nei riguardi di Defrel, ritenendo fondamentale il suo lavoro per la squadra.

La chiave è ritrovare la serenità, tornare in quella spa in cui godeva di serenità e gioia. Ma da dove iniziare? La Spal, prossimo avversario, potrebbe essere l’avversario giusto per sbloccarsi e tornare al gol. In questa stagione il club biancazzurro è la vittima preferita di Defrel, contro il quale ha trovato due volte la porta. La prima in campionato regalando la vittoria ai blucerchiati, la seconda nel quarto turno eliminatorio di Coppa Italia propiziando la rimonta della squadra di Giampaolo. Occasione fondamentale per il francese che non segna ormai da due mesi e ha bisogno di fiducia per contribuire con i suoi gol al perseguimento del sogno europeo della Sampdoria.