La Primavera cala il tris: battuto anche il Perugia

academy sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Procede in modo trionfale il campionato della Primavera di Ciccio Pedone. Anche oggi, al cospetto di un degno avversario come il Perugia, i giovani blucerchiati hanno sfoderato una prestazione maiuscola, trascinati dal bomber Vrioni. Una vittoria, questa, ancora più preziosa perchè colta giocando in inferiorità numerica per più di un tempo per effetto dell’espulsione di Tomic al 32′.

 

Ma andiamo con ordine. Ecco gli schieramenti iniziali delle due squadre:

Sampdoria: Krapikas, Diaby, Tessiore, Ejjaki, Pastor Carayol, Leverbe, Tomic, Baumgartner, Balde, Cione, Vrioni. (All.Pedone). A disposizione: Picardo, De Nicolo, Ferrazzo, Gilardi, Oliana, Romei, Tissone, Gabbani, Bozzi, Cuomo, Gomes, Testa).

Perugia: Sorci, Patrignani, Calzola, Viola, Polidori, Ceccuzzi, Buzzi, Rondoni, Mirval, Moudoumbou, Vicaroni. (All.Ciampelli). A disposizione: Niederwieser, Gualtieri, Achy Boyou, Panaioli, D’Agostino, Traore, Amadio, De Iuliis.

 

Il primo tempo è tutto di marca blucerchiata, con Vrioni che dimostra di essere già in palla al minuto numero 8, quando spaventa l’estremo difensore perugino Sorci con una conclusione dal limite dell’area che sorvola la traversa. Al 22′ poi il pressing della Sampdoria dà i suoi frutti; è ancora il numero 11 di casa che, questa volta in mischia, spara verso la porta avversaria: Sorci è battuto, 1-0 Doria.

Passano alcuni minuti e i ragazzi di Pedone rischiano di complicarsi la vita da soli: Tomic entra duramente in scivolata a centrocampo su Mirval e l’arbitro gli mostra il cartellino rosso (32′). Il contraccolpo psicologico, però, non si fa sentire per i padroni di casa, e al 38′ è ancora Vrioni ad andare vicino al raddoppio: Balde entra in area, mette in mezzo il pallone ma, a pochi passi dalla porta, il bomber stampa la sfera sulla traversa. Cinque minuti più tardi, dopo un’ottima azione confezionata da Balde, Vrioni e Tessiore è ancora una volta l’autore del goal che va vicino al raddoppio, ma il suo tiro finisce di poco a lato. Il primo tempo termina così in vantaggio per la Samp.

 

Nella seconda frazione di gioco i giovani blucerchiati cominciano bene, con Vrioni prima e Balde poi che provano ad incrementare il vantaggio, senza fortuna. Poi, dopo alcuni tentativi velleitari degli ospiti di ristabilire la parità, è ancora Vrioni a timbrare: l’attaccante porta palla in area e lascia partire un diagonale sul quale Sorci non può nulla: è 2-0 Samp. Passano i minuti ma il Perugia non riesce a pungere, e così è ancora la Samp, sugli sviluppi di un corner a sfiorare la rete: Pastor Carayol si avventa su una respinta di Sorci, ma la sua conclusione è respinta sulla linea di porta da Mirval. Poco più tardi, al 93′, Moudoumbou prova a mettere un po’ di pepe nel finale di partita, scappando agli esausti difensori blucerchiati e siglando il 2-1. Tuttavia, la spinta offensiva del Perugia si ferma con il goal della bandiera, e il triplice fischio dell’arbitro che di lì a poco arriva è il sigillo sulla terza vittoria di fila della Primavera doriana. Vrioni e compagni arrivano così alla sosta da seconda forza del Girone A, allapari con la Spal, dietro solamente al Verona.