La Samp può perdere Vialli: la FIGC fa pressione

cessione vialli
© foto www.imagephotoagency.it

Vialli a metà strada fra Sampdoria e nazionale: la FIGC cerca di portare l’ex bomber dalla sua parte

Sono sempre più stretti i tempi per Gianluca Vialli. L’ex bomber blucerchiato, che recita un ruolo di primo piano nella trattativa fra Massimo Ferrero e York Capital Management, sta ancora cercando di capire come andranno le operazioni di compravendita fra il numero uno doriano e il fondo americano – la prima offerta ufficiale dovrebbe arrivare a breve. Per questo motivo Vialli starebbe temporeggiando con la nazionale per il ruolo, offertogli ormai diversi mesi fa, di capo delegazione.

Il problema principale è costituito dal fatto che l’ex attaccante non può ancora aspettare per molto. Anche ieri pomeriggio, a margine della prima gara della “Viareggio Cup“, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha parlato del possibile approdo di Vialli in nazionale, cercando velatamente di incoraggiarne la decisione in un senso o nell’altro: «Nessuna novità. Siamo rimasti alla sua disponibilità a valutare questo ruolo. Sono anche qui fiducioso, mi aspetto le sue riflessioni che sono di confronto sia sotto il profilo professionale ma soprattutto dal punto di vista familiare». Se dunque la Sampdoria vorrà contare sull’ex numero nove in un eventuale nuovo corso con una nuova proprietà sarà bene chiudere questa cessione in fretta, altrimenti Vialli raggiungerà Roberto Mancini in nazionale entro breve.