La Samp tarpa le ali a Kownacki: un errore che può costare caro

kownacki sampdoria
© foto Valentina Martini

Kownacki spinge per la cessione, ma la Sampdoria dice no: un errore che può costare caro

CALCIOMERCATO 2018/19: LE OPERAZIONI DELLA SAMPDORIA

A tre giorni dalla fine del calciomercato invernale, il futuro di Dawid Kownacki rimane ancora avvolto da un alone di mistero. L’attaccante della Sampdoria è reduce da un girone di andata deludente, in cui è riuscito a collezionare poco più di 150′ e un solo gol, ed è per questo che sta spingendo per essere ceduto: inequivocabile l’indizio lasciato ieri su Instagram, ma non è certo un mistero che il polacco voglia trasferirsi in Bundesliga per vestire la maglia del Fortuna Dusseldorf, come aveva confermato anche il suo agente a inizio mese.

Tuttavia, con l’infortunio di Gianluca Caprari, arrivato come un fulmine a ciel sereno, la dirigenza blucerchiata ha dovuto rivedere i suoi piani, compresa la possibilità di poter rinunciare a Kownacki a metà stagione e lasciarlo partire per cercare minutaggio altrove. Come riporta l’edizione odierna de Il Secolo XIX, nonostante la volontà del giocatore sia quella di lasciare Genova, il club di Corte Lambruschini sta facendo muro per trattenerlo in rosa: un gesto dovuto dalle necessità e dai tempi stretti per trovare un eventuale sostituto, ma che potrebbe costare caro.

La Samp, infatti, rischia di disputare tutto il girone di ritorno con un giocatore svogliato – e quindi inaffidabile – senza contare che, dato il mancato impiego, il suo valore di mercato continuerebbe a scendere. Una prospettiva che non piace certamente allo staff della nazionale polacca U21, che fra pochi mesi avrà da disputare un Europeo e vorrà avere a disposizione il suo capitano al massimo della condizione fisica e psicologica. Insomma, la decisione di trattenere controvoglia Kownacki potrebbe avere non pochi effetti collaterali.