La Samp valuta altri tecnici: piacciono Tedesco e De Zerbi

Domenico Tedesco
© foto Twitter

La Samp si cautela in caso di addio di Giampaolo: oltre a Pioli piacciono l’ex tecnico dello Schalke Tedesco e De Zerbi

L’incontro fissato con il tecnico Marco Giampaolo a fine maggio dirà molto circa le reali possibilità che l’allenatore abruzzese resti alla guida della Sampdoria, ma le parole pronunciate dal tecnico stesso dopo il pareggio di Parma hanno inevitabilmente allarmato i tifosi e la dirigenza blucerchiata. L’obiettivo dell’allenatore e della società è quello di continuare insieme per provare a centrare l’Europa il prossimo anno, ma andrà trovato un accordo che soddisfi entrambe le parti: Giampaolo chiederà garanzie in sede di mercato e la dirigenza farà valere l’esigenza di cedere almeno un big per mantenere il bilancio in attivo.

La sensazione è che alla fine l’accordo possa essere raggiunto, ma la Sampdoria, per evitare di ritrovarsi a inizio giugno senza un allenatore se le cose non dovessero andare bene, sta cercando di sondare altre piste. Detto di Stefano Pioli, la società blucerchiata, secondo Il Secolo XIX, starebbe valutando altre due figure. Il primo nome sulla lista sarebbe quello di Domenico Tedesco, giovane allenatore italo-tedesco che lo scorso anno ha condotto lo Schalke 04 a un insperato secondo posto in Bundesliga. L’esonero arrivato in questa stagione non ha intaccato l’appeal del trentatreenne, considerato uno degli astri nascenti della panchina e per questo ambito da diversi club. La seconda pista porta invece a Roberto De Zerbi, fautore di un calcio offensivo, basato sulla veloce circolazione del pallone. Un tecnico che, per idee e atteggiamenti, potrebbe raccogliere l’eredità di Giampaolo senza stravolgere l’assetto tattico della squadra. In questo caso, però, la Sampdoria sarebbe chiamata a trattare anche con il Sassuolo, società con la quale l’allenatore bresciano è sotto contratto fino a giugno 2020.