La Samp vuole trattenere Giampaolo: proposti rinnovo e piano triennale

giampaolo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ferrero farà di tutto per trattenere a Genova Giampaolo: l’idea della società blucerchiata è di proporre un progetto triennale e il rinnovo

L’incontro in programma con la Sampdoria la prossima settimana, dopo la partita contro il Chievo e prima di quella contro la Juventus, sarà decisivo per conoscere il futuro del tecnico doriano Marco Giampaolo. La sensazione è che il tecnico chiederà precise garanzie al presidente Massimo Ferrero per restare alla guida del club doriano. Anzitutto garanzie tecniche, cercando di assicurarsi che non vi sia la solita diaspora dei big e convincendo anzi la dirigenza ad acquistare anche giocatori già pronti per la Serie A e per lottare per le posizioni di vertice, e non solamente giovani di belle speranze da dover svezzare.

In seconda battuta Giampaolo chiederà anche chiarezza. Chiarezza nel predeterminare un obiettivo in linea con le potenzialità della squadra costruita e, se la rosa non dovesse essere all’altezza di raggiungere l’Europa, chiarezza anche nell’evitare di sbandierare obiettivi fuori portata che convoglierebbero poi, in caso di fallimento, il rancore della tifoseria verso dirigenza stessa e allenatore. Queste, secondo l’edizione genovese de La Repubblica, le richieste dell’allenatore.

Richieste che la Sampdoria cercherà di soddisfare: l’obiettivo, come dichiarato anche dal vicepresidente Antonio Romei nel post-partita con l’Empoli, è quello di trattenere Giampaolo a Genova. Per convincere il tecnico a sposare nuovamente il progetto blucerchiato, la Sampdoria ha in mente di sottoporre all’allenatore doriano un progetto di crescita triennale, sempre in attesa di un eventuale cambio di società. Per sostanziare il nuovo accordo, l’idea di Ferrero sarebbe anche quella di proporre al tecnico un rinnovo contrattuale, portando la scadenza dell’attuale accordo – ad oggi fissata al 2020 – a giugno 2022.