L’agente di Colley svela tutto: «Ecco cosa lo ha convinto»

Colley Sampdoria
© foto SampTV

Esclusiva SampNews24 – L’agente di Colley commenta il trasferimento del difensore alla Sampdoria: «È ciò di cui hanno bisogno»

Omar Colley è un nuovo giocatore della Sampdoria. Smorzata definitivamente la tensione per il mancato annuncio dopo le visite mediche, legato tuttavia a chiare esigenze di formazione del Genk, la società blucerchiata ha ufficializzato il trasferimento del gambiano classe ’92, il quale si metterà a disposizione del tecnico Marco Giampaolo per confermare di essere una delle prime scelte per la difesa. A raccontare questa lunga ed estenuante operazione è il suo agente Haris Skenderovic«La Sampdoria si è mossa molto presto per Colley e lo ha convinto di essere ciò di cui ha bisogno. Già dopo la prima stagione al Genk, nell’estate 2017, abbiamo avuto lunghi e seri contatti per un possibile trasferimento, la Sampdoria aveva inviato un’offerta pari a quella di quest’anno ma il Genk aveva ormai deciso di non cedere i giocatori migliori. Ma la Samp non ha mai smesso di seguirlo e dopo che il mister gli ha spiegato in che modo gli avrebbe garantito la crescita, Colley si è convinto che questo fosse il passo giusto per la sua carriera».

Colley ha dichiarato di aver studiato il glorioso passato della società doriana. È proprio questo uno dei motivi che lo ha spinto ad accettare la proposta blucerchiata: «Conosciamo la lunga e consolidata tradizione della Sampdoria, e non per ultimo il modo in cui la squadra si esprime sul campo, con la chiara intenzione di offrire un bel gioco e far crescere ogni giocatore. Genova è fantastica, collocata in una buona posizione e si adatta perfettamente a Colley rispetto ad altre città, dove ha vissuto e faceva molto freddo. Lui ama il caldo». Due parole anche sul direttore tecnico Sabatini: «È molto conosciuto nel panorama internazionale, le sue caratteristiche e la sua esperienza permetteranno alla Sampdoria di ottenere grandi risultati. Spero che Colley, dopo un breve periodo di adattamento alla città, al campionato e allo stile di gioco, possa offrire grandi prestazioni, convincere l’ambiente e aiutare la squadra a piazzarsi nella migliore posizione possibile in Serie A. Credo fortemente che la Sampdoria possa lottare per l’Europa League, Colley ha scelto di venire qui per le ambizioni di voler giocare in Europa. Una cosa positiva sia per lui sia per il club».