L’autocritica di Defrel: «Noi nuovi dobbiamo lavorare»

Defrel Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Esordio sfortunato per Defrel, il palo gli nega la gioia del gol: «Primo tempo difficile, brava Udinese»

Partito dal primo minuto di Udinese-Sampdoria, Gregoire Defrel ha avuto una sola occasione di bagnare il suo esordio con il gol. A negargli la gioia ci ha pensato il legno della porta bianconera: «Ho visto che avevo spazio per tirare, è partita bene poi la palla ha toccato il palo» ha commentato ai microfoni di Samp TV. «Il primo tempo è stato difficile, ma è stata brava anche l’Udinese a metterci in difficoltà con le ripartenze. Nell’intervallo il mister ci ha parlato e nel secondo tempo abbiamo fatto decisamente meglio. Abbiamo avuto anche qualche occasione per pareggiare, ma purtroppo non è bastato. Sto entrando nei meccanismi, anche se mi manca ancora qualcosa dal punto di vista fisico e tattico. Con i compagni mi trovo alla grande, noi ultimi arrivati dobbiamo lavorare ma ci stiamo integrando. Ci sono tanti giocatori nuovi: sono convinto che siamo una buona squadra e che faremo bene».

Articolo precedente
Giampaolo è ottimista: «L’ultima mezz’ora la Samp che mi piace»
Prossimo articolo
Audero fa bestemmiare Mandragora: amarezza e prova tv