Ghirelli: «Serie C valore del calcio che fa bene al paese»

Francesco Ghirelli ha fatto il punto sul futuro del calcio italiano: le dichiarazioni del presidente della Lega Pro

Questa mattina si è tenuta l’assemblea di Lega Pro per fare il punto sul futuro del calcio italiano. Queste le dichiarazioni del presidente Francesco Ghirelli.

LE LISTE E IL MINUTAGGIO – «Nell’incontro convocato dal presidente della FIGC Gabriele Gravina, che ringrazio, avevo proposto di passare da 22 a 23 giocatori per quello che riguardava le liste: ma per chiudere occorreva arrivare a 24. In questo contesto noi acquisiamo due punti chiave: le liste e il minutaggio. Abbiamo anche posto il tema delle risorse per lo sviluppo della formazione di giovani talenti».

RIPRESA DEL GIOCO 27 SETTEMBRE – «E così è stato. Ed è un atto di responsabilità di grande valore: dopo mesi di blocco non si poteva che iniziare al di là delle divergenze»

ELEVEN SPORT – «Eleven risponda in modo chiaro e netto. Noi abbiamo subìto un danno ma contemporaneamente chiediamo scusa ai clienti-tifosi».

CREDITO DI IMPOSTA – «Il Governo e il Parlamento supportino chi si è impegnato. Un ampliamento dei soggetti che potrebbero usufruire del provvedimento annullerebbe i benefici e si trasformerebbe nell’ennesimo intervento a pioggia».

CONCLUSIONI – «Questa è una Serie C con club di alto profilo che ragionano a sistema. Sono un valore del calcio che fa bene al Paese».