Lega Pro: Cuneo ai playout, Savona e Pro Patria salutano

© foto www.imagephotoagency.it

La stagione di Lega Pro aspetta di conoscere i verdetti finali dopo la 34.a giornata per legittimare le future promosse e retrocesse. Poteva andare meglio per i giocatori in prestito dalla Sampdoria, a partire dal Girone A dove la Pro Patria ha concluso la propria agonia e staccato il biglietto definitivo per la Serie D. 

 

La sconfitta contro il Renate per 3-1 non è altro che la tragica fine di una stagione iniziata male. L’unica nota lieta è il ritorno a pieno regime di Gianluca Sampietro, solida colonna portante del centrocampo.Non sorride neppure il Cuneo, nulla di inedito: altra battuta d’arresto con la Cremonese, ma la mente è già proiettata ai playout. Per Corsini scampoli di partita, nella speranza che possa dimostrare le proprie qualità nella fase conclusiva del campionato.

 

Nel Girone B la Spal festeggia comunque la promozione, nonostante il 2-1 in favore del Tuttocuoio. Spettatore non pagante, Alessandro De Vitis ha assistito alla partita direttamente dalla panchina. Sorte inversa per il Savona, costretto ad arrendersi al 3-1 in casa del Prato e a prendere parte alla D: Wladimiro Falcone lascia spazio tra i pali a Cincilla, Mattia Placido non brilla in difesa. 

 

Non aveva più nulla da chiedere nemmeno il Matera, che ha concluso al sesto posto la propria stagione. Pareggio senza pretese col Monopoli e Gabriele Rolando che torna titolare dopo aver visto poco il campo nelle recenti giornate.

Articolo precedente
Calciomercato – Osti a Milano per valutare le situazioni di tre giocatori
Prossimo articolo
Eto’o, dal caso Olinga ai figli non riconosciuti: altra querelle legale per l’attaccante