Lo stemma della Samp nella top five dei più belli del mondo

© foto www.imagephotoagency.it

Ennesimo riconoscimento per i colori blucerchiati: se un paio di settimane fa il magazine francese So Foot Club aveva incensato i colori della maglia della Sampdoria riconoscendola come la casacca europea più bella di sempre – seconda solo a quella del Boca Juniors a livello mondiale -, questa volta a ricevere un prestigioso riconoscimento è lo stemma blucerchiato.

 

Sì, perchè il magazine inglese Four Four Two ha stilato una classifica dei loghi più belli del pianeta, e quello raffigurante il Baciccia si pone al quarto posto, primo fra quelli italiani. Ma andiamo con ordine: al primo posto troviamo il logo dell’Ajax, che reca al centro la figura stilizzata dell’eroe greco Aiace Telamonio. Al secondo posto, un po’ a sorpresa, i thailandesi del Lampang – seconda divisione nazionale -, il cui stemma rappresenta, a colori verde e nero, la scena di una carrozza trainata da un cavallo. A completare il podio ci sono i tedeschi del Colonia, il cui scudetto raffigurante le torri della celebre cattedrale è sormontato da una capra, simbolo e mascotte del club.

Quarto, come si diceva, lo stemma blucerchiato: il gusto anglosassone apprezza particolarmente il profilo del “lupo di mare” con annessa pipa. In classifica sono presenti infine altri due stemmi italiani: quello della Roma, al quattordicesimo posto, e quello dell’Inter, al diciannovesimo.

 

Ma la rivista non si è fermata qui, e ha voluto stilare anche una classifica dei loghi esteticamente meno apprezzabili. La palma di più brutto va al Burton Albion, che raffigura un uomo particolarmente panciuto nella cui effige sono inscritte le iniziali del club. Secondo posto per il logo del Catania: il magazine non si spiega perchè l’elefantino simbolo del club debba essere praticamente obliato dallo stemma della città. Nella classifica è presente anche lo stemma del Genoa: in particolare, non convince affatto la figura del Grifone, poco dinamica e dallo sguardo poco battagliero.

 

 

Articolo precedente
Fornasier: «Sono legato alla Samp, ma contro di loro punto alla vittoria»
Prossimo articolo
ferreroFerrero diserta lo stadio e dribbla la vicenda Livingston: «Ho già pagato»