Connettiti con noi

Hanno Detto

Mancini: «Sogno? Vittoria Mondiale 1-0 sul Brasile»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, ha parlato in esclusiva a Sport Week: le parole dell’ex Sampdoria

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, ha parlato in esclusiva a Sport Week. L’allenatore azzurro ha parlato dell’Europeo e del Mondiale. Le parole dell’ex Sampdoria.

BILANCIO 2021 – «Vedo il bicchiere mezzo pieno, ma è chiaro che poteva finire meglio. Il calcio è questo, a volte quando meriti di vincere non vinci. Ci siamo complicati le cose e dobbiamo risolverle».

PARTITE IMBATTUTTO – «Siamo arrivati a 37 e se non fossimo rimasti in dieci con la Spagna non avremmo perso nemmeno quella e oggi saremmo a 40. Prima o poi i record finiscono. Oltre al record noi abbiamo vinto l’Europeo e dobbiamo essere bravi a toglierci la castagne dal fuoco».

GRUPPO – «La cosa che mi ha reso più orgoglioso. Non è facile crearlo senza la quotidianità e sono stati bravi loro a farsi trovare pronti e a crederci».

TAPIRO D’ORO – «Mi fa anche un po’ ridere. Se han dato il tapiro a noi, in Italia quanti ne dovrebbero dare!?».

SORPRESA – «I giovani sono cresciuti velocemente. Locatelli ha fatto un grande Europeo, ma anche Berardi e Pessina. Io prendo sempre d’esempio Chiellini perché a 38 anni è ancora un esempio dentro e fuori dal campo. Difficile fare un solo nome, perché io ne conto 50/60 di ragazzi che hanno preso parte a questo Europeo sin dalle qualificazioni».

ZANIOLO- SCAMACCA – «Spero mi sorprendano e possano essere loro la rivelazione del prossimo anno».

BALOTELLI – «Tutti devono avere la speranza di giocare in Nazionale. Non è da escludere inserimenti di giocatori nuovi».

INSIGNE – «Adesso gioca nel Napoli e ci giocherà fino a giugno. Non so cosa accadrà, il Mondiale è a novembre».

JORGINHO – «Ci ho pensato tante volte ai rigori sbagliati, purtroppo è andata così. Ma ha segnato quello con la Spagna che ci ha portato in finale. Poi magari vinceremo il Mondiale con un suo rigore».

PROPOSITI 2022 – «Sì due: 24 e 29 marzo e dobbiamo essere concentrati su questo».

SOGNO MONDIALE VINTO – «Resta valido quel sogno e non voglio avere incubi. Finale Mondiale Italia-Brasile e vinciamo 1-0».

Advertisement

News

Advertisement