Empoli, Martusciello: «Nessuna distrazione, dobbiamo ancora salvarci»

bellusci empoli
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore dei toscani Martusciello è soddisfatto della partita vinta dai suoi contro il Palermo: «Una vittoria contro una diretta concorrente che non ci deve distrarre: dobbiamo ancora salvarci»

Il calcio di rigore procurato e trasformato da Massimo Maccarone nello scontro salvezza di ieri pomeriggio contro il Palermo è valso all’Empoli una vittoria importantissima, che insieme ai canonici tre punti porta ai toscani la consapevolezza di potersi salvare anche quest’anno: i ragazzi di mister Martusciello, infatti, hanno vinto contro tutte e tre le loro dirette avversarie – Pescara, Crotone e Palermo – in questo girone di andata, dimostrando di poter raggiungere il traguardo salvezza a discapito di tre compagini che stazionano già a meno otto – Crotone e Pescara – e a meno sette – Palermo – dagli azzurri. Mister Martusciello è ben consapevole dell’estrema importanza del risultato, come si evince dalle parole rilasciate a Pianetaempoli.it: «Suggelliamo il girone d’andata con una vittoria contro una diretta concorrente, ma non dobbiamo distrarci: il girone di ritorno è un campionato a sé, diverso, nel quale i margini d’errore sono limitati. Siamo riusciti a vincere gli scontri diretti, ma non dobbiamo rasserenarci finché non avremo raggiunto il sogno salvezza».
BIG MAC – A decidere la partita è stato Maccarone, un vero monumento vivente ormai dalle parti di Empoli: «E’ l’uomo immagine di questa squadra, un ragazzo serio, sono contento. Il compito delle punte è segnare, questa volta l’ha fatto lui. Non ho mai avuto dubbi sulla sua professionalità: il 26 dicembre era già sul campo ad allenarsi, e questo gol lo premia. Lui è un esempio da seguire. Difesa imbattuta? Noi contiamo molto sulla solidità difensiva, meno la rompiamo in termini di uomini e meglio è, ma anche quelli che hanno sostituito i titolari hanno fatto molto bene, perché non è facile giocare contro il Palermo, che ha un peso offensivo notevole».