Montella criptico: «Più simpatia per la Samp dopo la tragedia»

montella milan
© foto www.imagephotoagency.it

Montella rimpiange il Milan e sogna di lavorare ancora all’estero. Sulla Sampdoria spende poche parole

Vincenzo Montella, intervistato nella trasmissione radio “Anch’io lo sport”, fa una disamina della situazione del calcio italiano soffermandosi solo marginalmente sulla Sampdoria in relazione alla tragedia di ponte Morandi: «Per le squadre liguri c’è simpatia in più, per la tragedia di Ferragosto». Sul ritorno in panchina: «A me piace lavorare all’estero come in Italia. L’anno scorso con il Siviglia ci siamo presi delle soddisfazioni nelle coppe e siamo andati male in campionato, ma è stata un’esperienza molto positiva e ci terrei volentieri a lavorare di nuovo all’estero». 

La Serie A ha aumentato il suo livello di difficoltà: «Il campionato italiano è sempre difficilissimo, si è alzato il livello e l’arrivo di Ronaldo ha alzato la competitività. Tante squadre hanno cambiato e ci vorrà del tempo, sarà di livello più alto rispetto agli ultimi». Il Milan è un capitolo incompiuto per Montella, che torna a parlare anche della Fiorentina: «Guardo il Milan con un po’ di malinconia e affetto. È stata allestita una buonissima squadra e il mio lavoro è stato incompleto, però non provo rimorso o rancore. Un mio ritorno sulla panchina viola? A Firenze ho trascorso tre anni meravigliosi, è una città unica, vedremo il futuro cosa ci riserva»

 

Articolo precedente
Maresca SampdoriaSampdoria-Fiorentina affidata a Maresca: spaventa l’ultimo ricordo
Prossimo articolo
krsticic sampdoriaKrsticic ha l’asso per la Champions: «Chiamerò Palombo»