Multa per cori, napoletani delusi. Zazzaroni: «FIGC devolva soldi all’AIRC»

zazzaroni
© foto Youtube

Zazzaroni lancia l’idea: «La FIFC devolga i soldi delle multe all’AIRC». I napoletani delusi dalla sanzione per la Sampdoria: «Ridicola»

La Sampdoria tira un sospiro di sollievo e, soprattutto grazie all’intervento di Massimo Ferrero, evita la squalifica del campo per i cori discriminatori durante la gara contro il Napoli. Dopo la sospensione della partita e le numerose polemiche suscitate, la società blucerchiata se l’è cavata con una multa di 20mila euro e una diffida, comunicate oggi dal Giudice Sportivo. I tifosi napoletani non hanno gradito affatto la pena comminata, e hanno espresso la loro indignazione con numerosi commenti apparsi sul web.

Ivan Zazzaroni, noto giornalista sportivo e conduttore televisivo, ha invece proposto con un messaggio su Twitter un’iniziativa a sfondo sociale: «Solo 20mila euro di multa per i cori anti-#Napoli di domenica a Marassi (apprezzato l’intervento di Ferrero).
Invito la FIGC a devolvere il ricavato delle multe per cori offensivi all’AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro, ndr), giusto per dare un valore sociale e un senso che non hanno a queste pratiche idiote».

1. L’appello di Zazzaroni

2. L’indignazione dei tifosi del Napoli

3. L’indignazione dei tifosi del Napoli

4. L’indignazione dei tifosi del Napoli

5. L’indignazione dei tifosi del Napoli

6. L’indignazione dei tifosi del Napoli

7. L’indignazione dei tifosi del Napoli

Articolo precedente
calciomercato SampdoriaSamp, i cori costano cari: 20mila euro di multa e diffida
Prossimo articolo
rolando palermoRolando, che sfortuna: terzo infortunio stagionale