Muriel: «Sto bene qui. Faremo un buon campionato»

muriel sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Muriel scaccia le voci di mercato: «Sto bene qui» poi guarda a sabato: «Vogliamo fare risultato, sarà una bella partita»

Il gol manca da cinque partite, ma Luis Muriel dà sempre la sensazione di poter far male all’avversario da un momento all’altro. Seppur leggermente calato di rendimento, il fenomeno colombiano della Sampdoria rimane uno degli uomini più in forma di questa prima parte di stagione con 6 gol e 5 assist. Come confermato da lui stesso, questa sembra essere la sua annata migliore: «Non mi piace dare voti – esordisce a Premium Sport – soprattutto a me stesso. Le valutazioni le faranno le persone deputate. Io continuo a fare il mio lavoro, so che posso migliorare e cercherò di farlo. Sicuramente penso sia stato il miglior inizio di stagione da quando sono in Italia, anche perché sono più maturo. Disimpegnarmi in entrambe le fasi e la fiducia del mister mi stanno aiutando molto. La continuità di prestazioni sarà l’aspetto più importante per dimostrare la mia definitiva consacrazione».

NAPOLI – A chiudere il girone di andata sarà la prossima partita contro il Napoli, in programma sabato sera al “San Paolo”. Sicuramente un campo difficile ma, come dimostrato l’anno scorso, nulla è impossibile: «Spero di fare gol questa volta e di tornare a casa con una vittoria. L’anno scorso fu una bella partita: eravamo sotto 2-0, poi siamo riusciti a pareggiarla e quasi a vincerla. Vogliamo tentare di farlo sabato – prosegue Muriel – anche se sarà difficile: il Napoli è una delle formazioni che giocano meglio e stanno facendo bene da tanti anni, ma noi siamo consapevoli dei nostri mezzi». Sulla qualità del match, il numero 9 doriano non ha dubbi: «Sarà una bella partita, di quelle che vorresti giocare sempre. Vogliamo dare il massimo: la Sampdoria vuole ripartire bene e ce la stiamo mettendo tutta per arrivare al “San Paolo” in grande condizione».

BILANCIO – Arrivati a metà della stagione, è tempo di tirare le somme. O almeno fare due considerazioni su quanto racimolato fino ad ora: «Abbiamo perso qualche punto, potremmo avere una posizione migliore in classifica, ma credo sia stato un buon girone d’andata. Continueremo su questa strada, convinti di fare un buon campionato».

ATTACCHI A CONFRONTO – La Sampdoria quest’anno può vantare un ottimo potenziale offensivo: «Siamo un bell’attacco. Quagliarella è stato ed è tuttora uno dei grandi della Serie A italiana, Schick è un ragazzo che sta dimostrando di essere molto forte. Abbiamo un reparto offensivo ben fornito e a completa disposizione della squadra». Anche il prossimo avversario dei blucerchiati, però, non scherza: «Pavoletti? Credo che darà al Napoli la sicurezza di avere un centravanti forte, che garantisce tanti gol. Troveremo un avversario di livello – spiega all’emittente televisiva – lo stiamo studiando e faremo di tutto per non farlo segnare. La concentrazione in questo senso sarà fondamentale: non dovremo concedere nulla agli azzurri».

CALCIOMERCATO – Inevitabile un’ultima battuta sul mercato, che vede Muriel al centro di tante voci, anche se nel contratto del giocatore è presente una clausola rescissoria che dovrebbe allontanare le pretendenti almeno fino a giugno: «Mi inorgoglisce, fa piacere essere apprezzato; non ti può pesare quando ti vogliono in tanti. In questo momento però penso solo alla Samp – chiarisce – non voglio avere altre idee in testa o pensieri, perché non fanno bene né a me né al club. Sto bene qui e qui voglio continuare a fare bene».