Il Napoli tenta Quagliarella: pronto il piano B della Sampdoria

Quagliarella Sampdoria
© foto Valentina Martini

L’attaccante potrebbe essere il sostituto di Milik al Napoli: la tentazione è forte, ma la Sampdoria ha in mente la contromossa

«Finché mi regge il fisico io vado avanti», ha detto Fabio Quagliarella dopo la vittoria nel Derby della Lanterna. In quale squadra ve lo diciamo noi: indubbiamente la Sampdoria, dove si sente in grande fiducia e in forma smagliante, come testimonia lo spettacolare avvio di stagione che parallelamente risulta essere il migliore di tutta la sua carriera. La sua avventura in blucerchiato difficilmente terminerà nel mese di gennaio, quando il Napoli passerà alle cose pratiche e invierà un’offerta concreta a Corte Lambruschini per riavere l’attaccante, considerato la riserva ideale di Dries Mertens dopo l’infortunio di Arkadiusz Milik.

Per quanto sia affascinante un suo ritorno in azzurro, Quagliarella ha espresso la volontà di restare in una piazza che da uomo e calciatore gli ha offerto tanto, più di quanto altre siano state in grado di fare. Per non correre rischi, tuttavia la società doriana ha in mente una contromossa: prolungamento del contratto di un anno, dunque fino al 2020, con un leggero adeguamento dei termini economici come attestazione di stima attuale e futura. Tale operazione gli permetterebbe di appendere gli scarpini al chiodo ed eventualmente pensare a un futuro da dirigente proprio nella Genova blucerchiato. Ma per questo è ancora presto, Quagliarella ha ancora la testa nel pallone.