Pagelle Samp-Bologna 3-1: Schick imprescindibile, Muriel glaciale, Fabbri disastroso

Schick Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Samp fatica e trova la svolta grazie a un rigore troppo generoso, Schick a Mbaye chiudono il conto

Viviano 6Giornata vissuta quasi tutta da spettatore per il numero 2 blucerchiato impegnato in una sola uscita nel secondo tempo. Resto della gara vissuta al limite della propria area. Incolpevole sul gol dove Dzemaili trova un colpo veramente di altissima classe.

Bereszynski 6: Krejci è un cliente piuttosto spinoso e nel primo tempo diverse volte scappa alla marcatura del polacco. Tanta la spinta nel secondo tempo nonostante i rimproveri di Giampaolo che ne vorrebbe ancora di più, diversi i cross interessanti recapitati al centro dell’area.

Silvestre 6: Gara fatta quasi tutta di impostazione per il centrale argentino che perde nel primo tempo il suo cliente, Destro. Che aveva combinato poco fin lì grazie alla buona guardia del difensore. Nella ripresa qualche sgroppata di Sadiq a risultato acquisito mettono apprensione ma l’attaccante felsineo non punge.

Skriniar 6: Stesso discorso per lo slovacco che però si concede qualche uscita palla al piede di buona fattura. Il Bologna fa poco per impensierire la difesa blucerchiata.

Regini 5,5: Verdi insieme a Dzemaili e Donsah è l’uomo più pericoloso dei rossoblù: nel primo tempo il numero 9 fa più o meno quello che vuole, Giampaolo è costretto a metterci una pezza e pesca dalla panchina Dodô.

dal 1’st Dodô 6: La Samp fa un secondo tempo di arrembaggio e l’esterno brasiliano fa il suo, giocando quasi sempre da ala a sinistra e quasi sempre liberissimo per via della difesa foltissima del Bologna. I cross interessanti però si contano sulle dita di una mano, i dribbling neanche.

Linetty 5,5: Nel primo tempo la Samp gioca bene ma manca qualcosa: oltre alla cattiveria sotto porta è quel pizzico di cattiveria in più in mezzo e le colpe all’intervallo ricadono proprio sul polacco, sostituito senza appello da Giampaolo.

dal 1’st Djuricic 6,5: Come al solito il suo ingresso svolta la partita, questa volta in toni meno roboanti rispetto a San Siro, ma con lo stesso risultato ovvero i 3 punti in tasca. Suo il suggerimento per il gol del 2-1 di Schick, tanto per impreziosire la prestazione.

Torreira 6,5: È una gara da trincea e il soldatino blucerchiato risponde presente, recuperando un’infinità di palloni a metà campo spendendo il cartellino giallo forse in maniera frettolosa ma tutto sommato bene. Da quella punizione Verdi centra in pieno la traversa.

Praet 6: Il belga fatica nella prima frazione, complice la posizione a destra che continua a non essere nelle sue corde. Nella ripresa a sinistra la situazione migliora anche se spesso è un pizzico di precisione nei momenti decisivi a mancare.

B. Fernandes 5,5: Sul suo piede l’occasione più clamorosa prima del fattaccio del rigore: la spara in bocca a Da Costa impoverendo una prestazione fin lì a corrente alternata. Qualche giocata interessante, ma manca la brillantezza vista in altre uscite.

dal 13’st Schick 7: Cosa dire di un ragazzo che fa la panchina ogni santissima settimana, entra e te la svolta in pochi minuti? Chirurgico nell’occasione del 2-1 su ottima palla di Djuricic, il suo lavoro è tutto lì.

Muriel 6,5: Pronti via ha sul piede il pallone dell’1-0: a lato. La sua partita prosegue in affanno chiuso dalle maglie giallo fluo del Bologna. Altre occasioni, soprattutto nel secondo tempo dove spara altissimo su buon servizio di Djuricic. Poi sul rigore è ancora una volta freddissimo e precisissimo. Da lì cambia completamente la partita.

Quagliarella 5,5: Grande impegno da parte del numero 27 che corre e si sbatte ma viene fagocitato dalla difesa felsinea, stasera formata da almeno 7 elementi per volta. Ogni suggerimento per i compagni in avanti è impreciso e letto puntualmente dagli avversari.

Giampaolo 6: Nel primo tempo la squadra gioca e subisce incredibilmente gol. Sembra perdersi in se stessa ma i cambi ormai consolidati rimettono la gara sui binari giusti, anche se questa volta è stato un pessimo arbitraggio a fare il lavoro grosso.

Gli Avversari: Da Costa 6,5; Torosidis 6, Mbaye 5,5, Maietta 5,5, Oikonomou 6, Masina 5,5, Pulgar 5,5, Dzemaili 6,5, Donsah 6, Verdi 6, Krejci 5,5, Destro 5,5, Di Francesco sv, Sadiq 5.

Articolo precedente
sampdoria muriel quagliarellaSampdoria, rimonta spietata: 3-1 al Bologna
Prossimo articolo
donadoni bolognaDonadoni: «Furiosi per il rigore. Fossimo stati la Juve…»