Connettiti con noi

News

Pagelle Sampdoria Bologna: si salva solo Candreva, dormita generale in difesa

Pubblicato

su

Pagelle Sampdoria Bologna: si salva solo Candreva, male Augello. La difesa addormentata sul primo gol di Svanberg

Audero 5 – Una sola parata veramente rilevante nel primo tempo del match contro il Bologna. Una parata che salva il risultato, due o tre uscite non proprio perfette e sulle quali ci mettono una pezza Yoshida prima e Askildsen dopo. La bomba di Svanberg è difficilmente parabile, soprattutto perché il calciatore del Bologna ha avuto tempo di andare al tiro. Nel secondo tempo compie un’ottima parata su Barrow e poco altro.

Bereszynski 5.5 –  Buon primo tempo per il terzino della Sampdoria, soprattutto in fase di non possesso palla andando a far sentire la presenza ai calciatori del Bologna. Anche in fase di spinta cerca sempre di dare il suo contributo con cross interessanti, come quello respinto con il braccio da Arnautovic. Essenziale il salvataggio su Soriano nel primo tempo. Nel secondo tempo cala, come del resto tutta la squadra, ma della linea difensiva sembra sempre il più presente a se stesso (85′ Dragusin 6 – Salva la porta dal probabile 3-1 intervenendo su Sansone).

Colley 5 – Fa subito capire ad Arnautovic chi comanda e gli tira una stecca che vale il giallo. A volte dà la sensazione di perdere la posizione, ma recupera. Compitino. Sul gol di Svanberg, all’inizio del secondo tempo, la dormita è generale. (73′ Chabot 5.5 – Entra e il Bologna trova il secondo gol, sfortunato)

Yoshida 6 – Un primo tempo dove la Sampdoria non rischia tantissimo, ma dove sono parecchi gli interventi dei difensori a difesa della porta di Audero. Fondamentale la parata a portiere battuto sul finale del primo tempo. Bella dormita generale sul gol siglato da Svanberg che, indisturbato, ha il tempo di coordinarsi per tirare una bomba verso la porta di Audero. Mezzo punto in più per la spizzata che porta al gol Thorsby.

Augello 5 – Patisce parecchio Soriano. Per tutto il corso della partita s’affatica a ripiegare e affondare, perdendo in lucidità. Peccato che a freddo contribuisce anche lui nella dormita generale che porta al gol di Svanberg. Anche sul secondo gol, di Arnautovic, ci mette del suo (dal 85′ Murru – sv).

Askildsen 6 – Ottimo primo tempo per il centrocampista della Sampdoria. Dopo la lavata di capo di Torino, Askildsen scende in campo con l’atteggiamento giusto. Fondamentale nel recupero del primo tempo il salvataggio sulla linea di porta. Si sbatte come un’anguilla anche nel secondo tempo tra cose buone e altre meno (dal 67′ Ciervo 5.5 – L’esterno non è proprio il suo mestiere, ma ci prova).

Ekdal 6 – Imprescindibile per questa Sampdoria. È lui a smistare quasi tutti i palloni che gravitano dal centrocampo. Va anche vicino al gol. La sensazione è che i blucerchiati, soprattutto a centrocampo, siano slegati e che questo renda maggiormente difficoltoso il circolare del pallone.

Thorsby 5 – Cose positive e cose negative. Tra le positive il fatto che nei duelli aerei è quasi sempre il vincitore. Cosa molto negativa l’abbandonare costantemente al suo destino Ekdal in mezzo al campo. I due si supportano poco e il rischio di intercetto dei palloni da parte dei palloni è molto alto. Sanguinosi alcuni palloni persi nel secondo tempo, sopratutto quello che scatena Arnautovic e che porta Barrow al tiro parato da Audero. Unica nota positiva che non compensa però il resto la rete del momentaneo pareggio.

Candreva 6,5 – Migliore in campo per atteggiamento e tentativi di creare le giuste occasioni. La differenza con la fascia opposta a quella di sua competenza è evidente, ma l’esterno non può sdoppiarsi.

Caputo 5 – Si sbatte un po’ di più rispetto a Gabbiadini ma la sua pericolosità offensiva contro il Bologna non è per nulla pervenuta. Manca di lucidità, soprattutto nel secondo tempo.

Gabbiadini 5 – Assente. A livello offensivo nessun tiro degno di nota. Meglio sui calci d’angolo, ma non basta (dal 67′ Torregrossa 5 – Nemmeno un tiro degno di nota).