Connettiti con noi

News

Pagelle Sampdoria-Cagliari: follia Candreva, si salva solo Gabbiadini

Pubblicato

su

Pagelle Sampdoria-Cagliari: follia Candreva, polemica e rosso diretto. Si salva solo Gabbiadini per i blucerchiati

Audero 6 – Primo tempo da spettatore per il portiere della Sampdoria. Non è quasi mai chiamato in causa. Sull’azione del gol del Cagliari viene tradito dalla respinta che favorisce il secondo tocco di Deiola. Non ha colpe sul gol di Pavoletti dato che l’attaccante batte un rigore in movimento.

Ferrari 5.5 – Ottimo controllo nel primo tempo del match contro il Cagliari. La sua partita non è molto complessa, deve solo controllare Joao Pedro e lo fa con attenzione. Nella seconda frazione di gioco si perde Deiola sul gol del pareggio (dal 71′ Ciervo 5.5 – Acerbo, ma quantomeno cerca di fare il suo).

Yoshida 7 – Primo tempo da protagonista per il difensore giapponese. Chiude ottimamente i varchi a Pavoletti e Joao Pedro, ma soprattutto fornisce l’assist di petto per il gol del vantaggio. È costretto ad uscire nel suo momento migliore per infortunio. (50′ Dragusin 5.5 – Entra in un momento in cui la Sampdoria è in difficoltà, contribuisce anche lui al disastro generale difensivo del secondo tempo del match)

Chabot 5 – Parte con un po’ di timori e qualche fallo di troppo, trova il ritmo con il crescere della squadra nella prima frazione di gioco. Nel secondo tempo tiene in gioco Pavoletti nell’azione da gol.

Murru 6 – Non fa errori e nel caso del terzino mancino è già una mezza vittoria.

Bereszynski 6.5 – A tutta fascia è costretto a un super impegno fisico, si fa trovare pronto e serve anche qualche delizioso pallone che i compagni di squadra non riescono a concretizzare. Isolato.

Ekdal 5.5 – Reduce da una settimana impegnativa, a livello fisico, il capitano della Sampdoria tiene insieme il centrocampo. Nella seconda frazione di gioco dal suo contrasto con Marin nasce l’azione del gol del pareggio. Perde il pallone che manda Pavoletti in rete (81′ Yepes 6 – Si sbatte come un anguilla nel nulla del centrocampo blucerchiato).

Thorsby 5.5 – Tanta corsa per il biondo norvegese della Sampdoria, primo tempo di sacrificio soprattutto in copertura. Nel secondo tempo fatica a tenere le redini del centrocampo, complice un calo fisico di tutto il reparto.

Candreva 5 – L’esterno gioca sulla fascia mancina a seguito delle defezioni a centrocampo, ma non è un problema. Anzi, è un valore aggiunto. Nel primo tempo sfiora anche il gol. Nel secondo tempo sparisce progressivamente con un calo fisico evidente e ci mette la ciliegina sulla torta facendosi espellere.

Caputo 5 – Primo tempo poco convincente per l’attaccante della Sampdoria, c’è ma non si vede. Solita storia nel secondo tempo. Invisibile (81′ Torregrossa 5.5 – In panchina c’è solo lui e quindi fa quello che può, ma non basta)

Gabbiadini 7.5 – Imprescindibile. Incontenibile. Un mattatore indiscusso (dal 71′ Quagliarella 5.5 – A partita in corso non convince).