Pardo: «Napoli favorito stasera, ma la sosta può portare insidie»

napoli sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il giornalista Pierluigi Pardo dice la sua sul match che si giocherà questa sera al San Paolo: «Il Napoli ha maggiore qualità e la Samp ha dei limiti in difesa, ma la sosta porta insidie»

Ultima partita del girone di andata e primo approccio con il 2017 da vero battesimo del fuoco per la Sampdoria. I blucerchiati, infatti, per chiudere la prima metà di campionato affronteranno questa sera il Napoli in trasferta, una partita storicamente sempre stata ardua e che, guardando allo stato di forma del tridente offensivo azzurro, sarà una bella prova per il reparto difensivo di Marco Giampaolo. Il mister blucerchiato, che dal mercato invernale richiederà soprattutto un restyling del pacchetto arretrato, ha per ora ottenuto il solo Bartosz Bereszynski, che a Napoli dovrebbe partire dalla panchina. Spazio ancora a Pereira dunque, il cui approdo al Benfica, come vi abbiamo raccontato, è temporaneamente congelato anche per via dei dubbi di Djuricic su un trasferimento definitivo a Genova.
LE INSIDIE DELLA SOSTA – Partita difficile dunque, senza dubbio, ma d’altro canto il Napoli dovrà dimostrare sul campo di essere superiore alla Sampdoria. Lo dimostra anche l’ultimo Napoli – Sampdoria, con gli Azzurri che l’anno scorso si portarono sul doppio vantaggio con Higuain e che poi vennero rimontati da uno scatenato Eder. A fine partita la truppa di Zenga rischiò addirittura di fare il colpaccio con Muriel, sul cui tiro si superò Reina. Le partite, dunque vanno giocate, e, se la Samp non ha nulla da perdere a differenza del Napoli, va detto inoltre che una lunga sosta come quella natalizia costituisce un’incognita supplementare. A dare una sua valutazione sulla partita di questa sera è stato, sulle frequenze di Radio Crc, Pierluigi Pardo, il quale, pur sottolineando la forza della squadra di Sarri, ha evidenziato la particolarità delle partite post-sosta: «Ci vorrà il massimo dell’attenzione, perché le insidie dopo una lunga sosta sono sempre moltissime rispetto agli equilibri di partenza. Il Napoli ha più qualità, la Sampdoria ha dei limiti in difesa. In particolare considero il Napoli favorito, ma non dovrà concedersi cali di concentrazione».