Parla il tifoso aggredito: «Napoletani liberi di uscire. Ecco il risultato»

© foto www.imagephotoagency.it

La testimonianza diretta del tifoso aggredito: «I tifosi del Napoli sono stati lasciati liberi di andare via senza neanche essere scortati»

Riportiamo interamente la testimonianza diretta del tifoso aggredito da alcuni tifosi napoletani dopo la sfida tra Sampdoria e Napoli, di scena domenica scorsa al “Ferraris”: «Nel post partita di Sampdoria-Napoli uno dei gestori di questa pagina è stato aggredito da sei tifosi napoletani. È stato colpito con calci, pugni e aste di bandiera, gli è stata strappata la maglia della Samp e ha riportato 8 giorni di prognosi. Tutto questo è accaduto circa alle 23,15, di fronte al settore ospiti lato Nord. Qualcuno ha deciso di lasciare uscire i tifosi ospiti dalla gabbia appena mezz’ora dopo la partita, il risultato è stato questo. Ci chiediamo come sia stato possibile che in una partita a rischio come Sampdoria – Napoli si sia permesso qualcosa del genere, soprattutto considerando la rigidità con cui nel recente passato sono state proibite ai nostri tifosi trasferte come Parma ed Empoli nel nome della sicurezza. Noi per primi, in tante trasferte, abbiamo atteso ore per poter ripartire verso Genova, chiusi nei settori ospiti in attesa del deflusso. Domenica invece i tifosi del Napoli sono stati lasciati liberi di andare via senza neanche essere scortati. A pagare il prezzo di questa decisione è stato uno di noi che ora ne porta i segni sulla pelle».

Nel post partita di Sampdoria – Napoli uno dei gestori di questa pagina è stato aggredito da sei tifosi napoletani. È stato colpito con calci, pugni e aste di bandiera, gli è stata strappata la maglia della Samp e ha riportato 8 giorni di prognosi. Tutto questo è accaduto circa alle 23,15, di fronte al settore ospiti lato Nord. Qualcuno ha deciso di lasciare uscire i tifosi ospiti dalla gabbia appena mezz'ora dopo la partita, il risultato è stato questo. Ci chiediamo come sia stato possibile che in una partita a rischio come Sampdoria – Napoli si sia permesso qualcosa del genere, soprattutto considerando la rigidità con cui nel recente passato sono state proibite ai nostri tifosi trasferte come Parma ed Empoli nel nome della sicurezza. Noi per primi, in tante trasferte, abbiamo atteso ore per poter ripartire verso Genova, chiusi nei settori ospiti in attesa del deflusso. Domenica invece i tifosi del Napoli sono stati lasciati liberi di andare via senza neanche essere scortati. A pagare il prezzo di questa decisione è stato uno di noi che ora ne porta i segni sulla pelle. Per protestare contro questa vigliacca aggressione blucerchiando.com ha deciso di sospendere tutte le sue pubblicazioni.

A post shared by BLUCERCHIANDO (@blucerchiando) on

Articolo precedente
Jankto SampdoriaJankto confessa: «Panchina col Napoli? Me l’aspettavo»
Prossimo articolo
streaming sampdoriaCoppa Italia, Sampdoria-Spal: data, orario e streaming