Per Kownacki si inserisce lo Stoccarda: la situazione

kownacki sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Kownacki conteso in Germania da Fortuna Dusseldorf e Stoccarda: la Sampdoria detta le regole per la cessione dell’attaccante

CALCIOMERCATO 2018/19: LE OPERAZIONI DELLA SAMPDORIA

La Sampdoria ha praticamente definito il passaggio di Manolo Gabbiadini in maglia blucerchiata. Un’operazione importante quella portata avanti dal club di Corte Lambruschini, che consentirà al tecnico Marco Giampaolo di avere nuove soluzioni per il suo reparto avanzato in vista della seconda parte di stagione. All’ufficialità del passaggio dell’attaccante dal Southampton alla Sampdoria, il pacchetto offensivo blucerchiato sarà formato però da cinque elementi, troppi per portare avanti la Coppa Italia e il campionato. Ecco perché, come noto ormai da tempo, la Samp cederà in prestito Dawid Kownacki, che fin qui non ha avuto molte chances per mettersi in mostra.

L’attaccante polacco gradirebbe il prestito – anzi, avrebbe già dato il suo assenso – al Fortuna Dusseldorf, ma nelle ultime ore si è registrato un altro inserimento proveniente dalla Bundesliga, quello dello Stoccarda. La società della Germania meridionale ha bisogno di gol per risollevare la propria classifica e, secondo przegladsportowy.pl, avrebbe individuato nel numero 99 doriano il giusto elemento sul quale puntare per la seconda parte di campionato. Secondo i media polacchi resterebbe in vantaggio il Fortuna, ma non è escluso un rilancio da parte del club biancorosso, che potrebbe anche provare a inserire una clausola di acquisto nel contratto di prestito con la Sampdoria, che però sembra intenzionata a non volersi privare definitivamente del giocatore. Ci sarà perciò ancora da discutere: quel che è certo è che Kownacki continua ad attirare numerosi estimatori e che la Samp crede ancora nel classe ’97, ragion per cui è probabile che più di un prestito secco non voglia concedere.

Articolo precedente
gabbiadini sampdoriaSinistro mortifero, qualità e voglia di Samp: bentornato Gabbiadini
Prossimo articolo
ferrero romei sampdoriaFerrero presenta il CdA: «Non ci fermeremo»