Kownacki dice sì al Fortuna: i dettagli. E l’incastro Gabbiadini-Defrel…

kownacki sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Esclusiva SampNews24 – Kownacki verso la Bundesliga, Gabbiadini può tornare alla Samp. Defrel non partirà a gennaio, ma il riscatto è a rischio

CALCIOMERCATO 2018/19: LE OPERAZIONI DELLA SAMPDORIA

La Sampdoria continua a lavorare per rinforzare l’attacco in questo mercato di gennaio. Come noto, l’interesse per Manolo Gabbiadini è concreto, ma prima i blucerchiati devono sfoltire il reparto avanzato. L’indiziato numero uno a lasciare il posto all’attaccante del Southampton è Dawid Kownacki, che già in tempi non sospetti aveva dichiarato che avrebbe gradito giocare di più nella seconda parte di stagione. Per l’attaccante polacco si è mosso con tempestività il Fortuna Dusseldorf, che ha superato la concorrenza dell’Empoli. La Bundesliga è una meta gradita a Kownacki, che in Germania potrebbe ritrovare minutaggio e gol, mettendosi in mostra anche in un campionato nuovo.

Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, l’idea della Sampdoria, in questo momento, sarebbe dunque quella di cedere Kownacki in prestito per sei mesi e provare l‘affondo per Manolo Gabbiadini mediante la proposta di un prestito con obbligo di riscatto a 12 milioni. Con Gabbiadini in rosa, la Sampdoria potrebbe allora, a fine stagione, evitare di riscattare Gregoire Defrel dalla Roma – 18,5 milioni il prezzo dell’eventuale riscatto -, riaccogliendo Kownacki in squadra in vista del prossimo campionato. Questo è l’incastro che dunque si va profilando in casa blucerchiata, sempre naturalmente che si riescano a far quadrare i conti degli ingaggi – Gabbiadini al Southampton guadagna molto e sarebbe necessaria una riduzione dello stipendio.

Indizi ulteriori sull’effettivo fermento delle trattative vengono dal fatto che Walter Sabatini sia tornato a Genova dopo il lungo periodo di degenza a Roma. Il responsabile dell’Area Tecnica blucerchiata è arrivato a Bogliasco ieri sera e rimarrà in Liguria per tutta la settimana. Settimana nella quale il confronto con Carlo Osti, Massimo Ferrero e Antonio Romei sarà continuo – con il presidente che sarà a Genova fra domani e giovedì. Rispetto a quanto circolato negli ultimi giorni, non ci sarà una riunione ufficiale per decidere il da farsi insieme a Marco Giampaolo: il confronto fra tecnico e società è continuo, come sempre durante il periodo del calciomercato. Certo è che questa e la settimana seguente potrebbero portare importanti novità. Il puzzle per l’attacco blucerchiato prende sempre più forma concreta.