Perin sponsorizza Viviano: «Merita la Nazionale»

Viviano Sampdoria
© foto Valentina Martini

Il portiere blucerchiato ha partecipato alla serata di beneficenza in favore della riqualificazione di Begato: con lui Capezzi, Quagliarella, Regini e Verre

Sampdoria e Genoa si sono riunite alla piscina di Bogliasco per un importante evento di beneficenza che coinvolge la riqualificazione del quartiere di Begato, a Genova, con la costruzione di un campo di calcio e strutture atte ad accogliere i bambini che vivono in condizioni familiari disastrose. In rappresentanza della società blucerchiata erano presenti Fabio Quagliarella, Leonardo Capezzi, Valerio Verre, Vasco Regini ed Emiliano Viviano, che ha preso la parola: «È bello poter aiutare i ragazzi che hanno necessità di crescere in maniera normale. A volte si pensa che la beneficenza si debba fare solo in paesi lontani, ma a volte bisognerebbe guardare anche a casa nostra. La pallanuoto è uno sport molto sentito, cerchiamo di dare una mano per dargli visibilità». Tornando al campo e ai tre rigori parati di fila, il portiere doriano non svela le carte: «Guardo sia il movimento degli occhi del giocatore sia il pallone, ma non dirò di più».

Il microfono è passato poi a Mattia Perin, che sente già aria di derby: «Ci sentiamo spesso perché siamo amici, tranne nei 90 minuti in cui ci sfidiamo. La Samp va forte, ma fortunatamente anche noi stiamo andando bene. Non dobbiamo perdere la fame, perché se la perdiamo ritorniamo nel baratro. Sfida con Viviano per la Nazionale? Lui meriterebbe la convocazione, avere tanta competizione stimola tutti a fare meglio». In risposta al collega blucerchiato, anche Viviano ha voluto elogiare l’ottima stagione finora disputata dalla Sampdoria: «Siamo molto contenti della nostra evoluzione, sia in campo con il gioco espresso sia fuori con il bellissimo lavoro della società. La posizione in classifica è nostra da ottobre, dunque ritengo sia assolutamente meritata. I tifosi sono la nostra arma in più, non oso immaginare cosa farebbero se lottassimo per lo Scudetto».