Pioli ambiguo: «Già deciso il mio futuro». Ipotesi scambio con Giampaolo

pioli giampaolo
© foto www.imagephotoagency.it

Pioli ambiguo: «Ho già deciso il mio futuro». E spunta un’ipotesi di scambio di panchina con Giampaolo

Le parole di Stefano Pioli pronunciate in conferenza stampa dopo la gara di domenica contro la Lazio hanno creato scompiglio nell’ambiente viola. Dichiarazioni sul proprio futuro che non sono piaciute a dirigenza e tifosi della Fiorentina, sebbene non rivelino esplicitamente le intenzioni del tecnico: «Non sarà sicuramente l’opzione a decidere se rimarrò a Firenze o meno, saranno le mie motivazioni e i miei stimoli a farmi scegliere per il futuro. Se ho già un’idea precisa sul mio futuro? Certo che ce l’ho, assolutamente, ma la comunicherò fra due mesi a fine campionato». Tutti si stanno chiedendo in queste ore cosa avrà voluto dire Pioli: il futuro è sostanzialmente già deciso, ma in che senso?

C’è chi pensa che l’allenatore – anche per via della prematura scomparsa di Davide Astori, vissuta insieme ai propri giocatori e all’ambiente – abbia già scelto di proseguire a prescindere la sua avventura sulla panchina gigliata, ma l’edizione odierna de Il Corriere dello sport ventila l’ipotesi di un addio a giugno che prospetterebbe al tecnico diverse soluzioni: oltre alle destinazioni Parma e Udinese, club attualmente vigili sulla situazione di Pioli, il quotidiano sostiene che possa avvenire uno “scambio di panchine” tra Sampdoria e Fiorentina, con Marco Giampaolo che si trasferirebbe nel capoluogo toscano. Lì ritroverebbe Luis Muriel – sempre che la Viola decida di riscattarlo dal Siviglia – suo pupillo già alla Samp. Sull’attuale tecnico blucerchiato, tuttavia, rimane forte l’interesse della Roma.